Attenzione a cosa succede in questa città italiana, comunità sotto schock

Ciò che é accaduto in questa città italiana ha dell’incredibile ed ora tutti gli abitanti sono terrorizzati, dopo aver saputo della morte di un uomo.

La notizia ha sconvolto moltissime persone, soprattutto i residenti di questa città italiana che sono rimasti letteralmente senza parole dopo l’omicidio.

Pericolo in una città italiana
Fonte Canva

In Italia, nel 2019, si contano 315 omicidi (345 nel 2018): 204 uomini e 111 donne. Il 19,7% (di cui 17,6% maschi e 23,4% femmine) è composto da vittime straniere.

Pericolo in una città italiana

Un uomo di 41 anni è morto martedì notte, dopo essere stato colpito da una freccia scoccata da un residente del quartiere Maddalena, nel centro storico di Genova. L’uomo colpito dalla freccia all’addome era di origine peruviana e si chiamava Javier Alfredo Romero Miranda.

Uomo colpito da una freccia e deceduto poche ore più tardi
Fonte Canva

Javier stava litigando con un conoscente in vico Archivolto De Franchi quando Evaristo Scalco, artigiano nel settore navale di 63 anni, si è affacciato alla finestra intimando ai due di smetterla, infastidito dalle urla.

Secondo quanto ricostruito, sarebbe nata una discussione fra i due uomini e Scalco, con reciproci insulti e minacce: Scalco avrebbe detto ai militari che lo hanno poi arrestato che Romero Miranda e l’amico avrebbero lanciato degli oggetti verso la sua finestra. A quel punto l’artigiano sarebbe andato a prendere uno dei tre archi che possedeva, tutti costruiti da lui, e avrebbe scoccato la freccia che ha trafitto Romero Miranda.

Scalco è stato poi fermato dai Carabinieri quando è sceso in strada per cercare di recuperare la freccia scagliata, provando ad estrarla dal corpo di Romero Miranda. Quest’ultimo è stato ricoverato all’ospedale San Martino, ma è morto alcune ore dopo, per le conseguenze della ferita al fegato.

Non sono un razzista. Anzi a chi lo è spiego sempre che gli immigrati scappano dalle guerre e dalla miseria. Li ho visti urinare davanti al cancelletto e li ho rimproverati. È nata una discussione. Non mi ricordo di avere detto quella frase sugli immigrati. Quando ho capito quanto successo sono sceso e ho provato a soccorrerlo. Sono tornato a casa per prendere degli asciugamani. Quella sera ero stanco, avevo la musica accesa, ma non era alta visto l’ora“. Queste sono state le parole ai legali di Evaristo Scalco.

La categoria di crimini o reati d’odio comprende tutti gli atti di violenza perpetrati nei confronti di persone sulla base della loro appartenenza (vera o presunta) ad un determinato gruppo sociale, identificato sulla base dell’etnia, della religione, dell’orientamento sessuale, dell’identità di genere o di particolari condizioni fisiche o psichiche.