Questo virus non colpisce solo le donne, la scienza lo dice

La scienza ci dice che questo virus non colpisce solo le donne e tutti gli uomini devono stare molto attenti a non essere contagiati.

Un virus è un’entità biologica con caratteristiche di simbionte o parassita obbligato, in quanto si replica esclusivamente all’interno delle cellule degli organismi.

Attenzione a questo virus anche per gli uomini
Fonte Canva

I virus possono infettare tutte le forme di vita, dagli animali, alle piante, ai microrganismi (compresi altri agenti infettanti come i batteri) ed anche altri virus. Molte specie di virus convivono all’interno di sistemi viventi ospiti in modo simbiotico e gli individui di ogni specie animale, compreso l’uomo, ospitano normalmente un elevato numero di specie virali simbionti, che formano una popolazione detta viroma.

Attenzione a questo virus, non colpisce solo le donne

Gli HPV costituiscono un insieme di oltre 100 virus a DNA estremamente diffusi nel mondo. Rappresentano, infatti, i più comuni agenti responsabili di malattie sessualmente trasmissibili. La maggior parte delle infezioni decorrono in modo asintomatico, tuttavia, in alcuni casi l’infezione che permane per tempi anche molto lunghi, può evolvere in patologia di interesse oncologico.

Papilloma virus colpisce anche gli uomini
Fonte web

L’HPV fino ad un recente passato era considerato un nemico principalmente del sesso femminile, in quanto rappresenta l’agente patogeno del cancro alla cervice uterina; per contro, poco o nulla era considerata la patologia HPV dipendente nell’uomo. Si è poi osservato che anche nel maschio ci sono manifestazioni associate all’infezione che, in taluni casi, risulterebbero essere anche più frequenti che nella femmina.

La trasmissione del virus può avvenire tramite contatto sessuale diretto (il 95% delle persone infette acquisisce il virus per questa via) oppure attraverso rapporti sessuali penetrativi: l’utilizzo del preservativo, in questi casi, potrebbe ridurre la trasmissione, ma non risulterebbe essere completamente protettivo poiché il contatto potrebbe ugualmente avvenire.

E ancora tramite contatto genito-genitale, mano-genitale e oro-genitale ed, infine, tramite vie non sessuali: dalla madre al neonato (trasmissione verticale) o mediante contatto con oggetti contaminati.

L’infezione da HPV nell’uomo è per lo più asintomatica e senza lesioni evidenti. Manifestazioni benigne di questa infezione, invece, sono i condilomi (escrescenze simili a verruche), riscontrabili soprattutto nell’ano, sul pene e nel cavo orale.

In assenza di un vero e proprio test di screening dell’infezione (a dispetto di quanto, invece, avviene per le donne con Pap test o HPV-test), possono essere utili esami quali: l’anoscopia, il tampone anale, il test dell’acido acetico, la peniscopia o indagini di biologia molecolare per la ricerca DNA virale dell’HPV.

Esistono alcune evidenze che suggerirebbero un legame tra la presenza del Papilloma Virus e lo sviluppo di tumori urogenitali negli uomini tra cui il carcinoma penieno, il tumore dei testicoli e i carcinomi uroteliali.