Bonus 2023, ecco la novità che arriva in aiuto di milioni di famiglie italiane

Il bonus 2023 arriva in aiuto a milioni di famiglie italiane, ma c’è una novità particolare che va a toccare milioni di italiani.

Da un punto di vista economico, come sappiamo un bonus è uno sconto su un obbligo di pagamento o un aumento di un diritto di incasso, e soprattutto in questo momento storico di grande crisi, se ne parla moltissimo.

Ecco la novità sul bonus 2023
Fonte Canva

La Legge di Bilancio 2023 deve essere approvata entro il 31 dicembre per evitare l’esercizio provvisorio e sono oltre 3.000 gli emendamenti presentati dalle forze politiche, alcuni davvero molto curiosi.

La vera novità sul bonus 2023

Oltre al bonus nonni e al bonus lavastoviglie, spunta anche il nuovo bonus animali domestici 2023 da 150 euro e fino a 900 euro all’anno per le famiglie che soffrono di difficoltà economica. L’emendamento porta la prima firma di Michela Vittoria Brambilla, del gruppo misto.

Il bonus animali 2023 aiuterà milioni di italiani
Fonte Canva

Il bonus animali domestici 2023 è solo una delle agevolazione che sono state inserite negli emendamenti alla Manovra, ma che tuttora non è ancora stata approvata. Secondo un report di Doxa, citato da Brambilla, il 42% degli italiani è proprietario di un animale domestico e le spese utili per la cura e il sostegno si aggravano in conseguenza dell’inflazione e del caro vita. Di qui la necessità di introdurre un nuovo sostegno contro l’aumento generale dei prezzi.

Alcuni emendamenti hanno il fine di ridurre gli oneri fiscali indiretti sui proprietari e perciò prevedono, con adeguate coperture, di portare al 10% l’Iva sulle prestazioni veterinarie e al 4% quella sugli alimenti.” Queste sono state le parole di Michela Vittoria Brambilla.

Stando alle prime anticipazioni, pare che l’agevolazione spetti esclusivamente alle famiglie italiane che soffrono di difficoltà economica e che accolgono nel proprio nucleo animali domestici.

Ecco i requisiti per ottenere il bonus animali 2023

Per ottenere il bonus animali domestici 2023, il proprietario deve appartenere a un nucleo familiare con un ISEE non superiore a 15.000 euro, mentre se il reddito complessivo del nucleo familiare fosse al di sotto dei 7.000 euro all’anno, spetterebbe un importo doppio di bonus. Il rimborso per le spese relative alla cura e al benessere degli animali domestici ammonterebbe a minimo 150 euro all’anno e fino a un massimo di 450 euro all’anno.

Tuttavia, al di sotto di una certa soglia di reddito (fissata appunto a 7.000 euro) il bonus animali 2023 permetterebbe di ottenere da un minimo di 300 euro all’anno e fino a un massimo di 900 euro all’anno.

La domanda per il bonus animali 2023 deve essere presentata direttamente all’INPS, dichiarando il reddito complessivamente ottenuto nel corso dell’anno. Non sono chiare, invece, le modalità di accoglimento delle domande, e le modalità di erogazione dei contributi. D’altronde, il bonus animali 2023 è ancora un emendamento, non approvato e non confermato nel testo della Legge di Bilancio 2023.