Il conduttore non sa di essere ascoltato, la gaffe imbarazza l’emittente

Durante i programmi televisivi, a volte, possono avvenire alcuni problemi tecnici oppure alcune sciocchezze dei conduttori, come è accaduto in questa circostanza.

Il conduttore della trasmissione, infatti, non si era accorto di essere ascoltato e questa gaffe ha imbarazzato tutti i componenti dell’emittente televisiva.

La gaffe del conduttore è virale
Il conduttore fa una gaffe in diretta tv

La gaffe è un francesismo per indicare una frase o una parola detta in modo erroneo o in un contesto sbagliato. Questo termine, nella maggioranza dei casi involontaria, è frutto di un lapsus, di una paronimia o di un errore di grammatica, una frase che denota ignoranza sull’argomento di cui si parla, un’affermazione inappropriata per il contesto sociale in cui ci si trova o una frase che risulta un’offesa inconsapevole verso il proprio interlocutore.

Ecco la gaffe del conduttore televisivo

Durante la trasmissione Buongiorno Italia, l’inviato del meteo Luca Ciceroni, non si era accorto di essere ascoltato ed ha esclamato alcune frasi sulla sua vita privata: “E allo stesso tempo lei mi ha mandato un messaggio, ma io l’ho letto solo domenica da mercoledì e diceva “Luca, ma Alexa è impazzita, mi mette musica inglese…”

Il conduttore, Filippo Bernardi, ha ripreso la parola e solo successivamente si è ricollegato con l’inviato, questa volta spiegando correttamente le previsioni del tempo. Infine, il presentatore ha chiuso il collegamento prima di rendersi anche lui protagonista di una gaffe sbagliando a leggere il nome di “Pippi Calzelunghe“. Il video è diventato già virale e l’errore non verrà dimenticato tanto facilmente.

La nascita di Buongiorno Italia

Buongiorno Italia è prodotto, a partire dal settembre 2010, dalla Testata Giornalistica Regionale, con una panoramica sui fatti italiani e uno sguardo ai quotidiani. In onda dal lunedì al venerdì, dalle 6:59 alle 7:29, in apertura e chiusura del programma vengono trasmesse le previsioni del tempo.

Il TGR (Telegiornale Regionale) è un telegiornale regionale che viene trasmesso su Rai Tre. Nato il 15 dicembre 1979 come parte integrante del TG3, nel marzo 1987 fu scorporato e divenne una testata autonoma con il nome di Rai Regione, che nel novembre 1991 divenne TGR. Dall’8 marzo 1999 al giugno 2002 il telegiornale fu nuovamente parte del TG3. La TGR è la testata giornalistica più grande d’Europa, comprendendo circa 850 giornalisti.

Il TGR va in onda tutti i giorni con due edizioni quotidiane, alle 14:00 e alle 19:35. Fino all’8 gennaio 2022, era presente anche un’edizione notturna, in onda alle 00:10 dal lunedì al venerdì (all’interno di TG3 Linea Notte) e alle 23:40 circa il sabato e la domenica per una durata di 3 minuti, poi cancellata su decisione dell’amministratore delegato della Rai, Carlo Fuortes.

Tuttavia, questa edizione è stata mantenuta solo in Alto Adige e collocata alle 22:30, dopo il Tagesschau di Rai Sudtirol in lingua tedesca, in quanto un provvedimento della regione a statuto speciale non consente di sopprimere appuntamenti informativi in assenza di apposite delibere.