(VIDEO) Hai mai provato il nostro risotto al telefono? risolve la serata e fa contenti tutti

In questo nuovo video, andremo a presentarvi come cucinare alla perfezione il risotto al telefono e, grazie a questa specialità, tutti saranno molto contenti.

A volte ci capita di essere molto stanchi a causa del lavoro oppure di non avere voglia di cucinare, ma non ti preoccupare. Grazie a questo delizioso risotto al telefono, i tuoi amici o il tuo partner si godranno una bellissima serata.

Risotto al telefono
Risotto al telefono, ecco come fare

Il risotto è un primo piatto tipico della cucina italiana, originario del Veneto poi diffusosi in tutto il nord Italia ed oggi presente in numerose versioni in tutto il paese. La sua caratteristica principale è il mantenimento dell’amido, che, gelatinizzatosi a causa della cottura, lega i chicchi tra loro in un composto di tipo cremoso amato da tutti.

Il nostro risotto al telefono ti risolverà la serata

Gli ingredienti per un ottimo risotto al telefono sono: 320 g di riso vialone nano, 200 g di passata di pomodoro, maggiorana, sale fino, 1 scalogno, 120 g di mozzarella, olio extravergine d’oliva e 1,5 l di brodo vegetale caldo.

Come prima cosa preparate il brodo vegetale e tritate poi lo scalogno. Successivamente versate in un tegame un filo d’olio, unite lo scalogno e lasciatelo appassire. Versate il riso nel tegame, aggiungete poi la passata di pomodoro e mescolate il tutto.

Iniziate la cottura del risotto aggiungendo un poco di brodo, in modo da coprire il riso. Regolate di sale e portate a cottura aggiungendo altro brodo al bisogno. Tagliate la mozzarella a cubetti. Dopo circa 18 minuti, spengete il fuoco e aggiungete la mozzarella, un filo d’olio e le foglioline di maggiorana. Infine, mescolate il risotto fino a che il formaggio non sarà ben sciolto.

A cosa si ispira il risotto al telefono

Il risotto al telefono è il primo piatto ispirato a uno degli street food più amati della cucina laziale: il supplì al telefono. Il classico risotto al pomodoro e basilico viene mantecato a fine cottura con la mozzarella a cubetti che, sciogliendosi, creerà quell’irresistibile effetto “fila e fondi” tipico del supplì romano.

Quest’ultimo, una volta aperto a metà, grazie alla mozzarella sciolta, sembra appunto un telefono. Semplice e velocissimo da realizzare, questo risotto va gustato caldo e al momento, e conquisterà grandi e piccini per il sapore genuino e la consistenza cremosa e fondente.

Il supplì è una vera istituzione a Roma e la nostra amatissima palla di riso con ragù di carne e mozzarella nasce, ovviamente nella Capitale, nei primi anni dell’ ‘800.