NEWS

Published on Novembre 19th, 2015 | by Stefano Bernardini

0

“Italia, ecco i 3 luoghi in cui l’Isis colpirà”

Allarme sicurezza in Italia, alla luce di alcune informazioni e segnalazioni arrivate dai servizi di intelligence stranieri. Sarebbe stata l’Fbi a segnalare gli obiettivi: San Pietro a Roma, il Duomo e la Scala a Milano. Il Federal Bureau of Investigation avrebbe inoltrato un’informativa ricevuta dalla Dea, l’agenzia federale antidroga. Destinatario: i servizi segreti italiani. In realtà in Italia sottolineano come sia costante il flusso di informazioni e segnalazioni di sicurezza proveniente da paesi alleati, oggetto di attenta valutazione senza enfatizzare ma anche senza sottovalutazioni ma anche senza enfatizzare. Sarebbero stati  segnalati 5 nominativi di sospetti arabi, sui quali però ci sarebbe esito negativo. Il rapporto Fbi ha fatto scattare immediatamente l’allerta ma sia la stessa agenzia si agli altri servizi stranieri, insieme ai nostri apparati di sicurezza, concordano che non sarebbero stati raccolti segnali diretti di minacce concrete nei confronti del nostro Paese. Primo risultato tangibile, una circolare del dipartimento di pubblica sicurezza che il ministero avrebbe inviato ai questori di Milano e Roma, con la richiesta di rafforzare ulteriormente la vigilanza e il controllo nelle due città, anche se l’allerta è già al livello 2. Sono aumentati i posti di blocco per migliorare la presenza sul territorio, ma è già psicosi: falso allarme vicino ad una fermata dell’autobus vicino all’ambasciata americana. Sono intervenuti

Loading...

La prima conseguenza dell’allarme è stata la circolare che il dipartimento di pubblica sicurezza del ministero dell’Interno ha inviato ai questori di Milano e Roma, in cui si chiede di rafforzare ulteriormente la vigilanza e il controllo nelle due città, anche se l’allerta è già al livello 2 (ossia l’ultimo prima del livello che scatta solo in caso di attacco terroristico). Sono stati disposti inoltre una serie di posti di blocco per aumentare i controlli a persone o veicoli sospetti.

In serata a Roma l’ennesimo falso allarme a una fermata dell’autobus vicino all’ambastasciata americana, tra via Veneto e via Bissolati. Gli artificieri sono intervenuti per controllare il contenuto di una valigia sospetta, per poi scoprire che in realtà conteneva solo un cuscino.

Tags: , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!