TECH

Published on Novembre 6th, 2013 | by Ciro Lentano

0

Bitcoin: una nuova rivoluzione finanziaria tech all’orizzonte

La valuta elettronica inizia ad espandere il proprio raggio d’azione conquistando sempre più consensi negli USA.

All’interno del sistema finanziario moderno, oltre ovviamente ai circuiti bancari al centro dell’attenzione mediatica connessa alla recente crisi economica mondiale, diversi sono i sistemi finanziari alternativi che hanno tentato di rivoluzionare il settore dopo il crollo delle borse, una sorta di rivoluzione finanziaria cercando di venire incontro alle esigenze di consumatori e commercianti adeguandosi ai bisogno dell’epoca moderna tra i quali spicca la sicurezza e la celerità delle operazioni.

In questo contesto la tecnologica può fornire un’aiuto importante, i circuiti finanziari elettronici sorti negli ultimi anni sono diversi, uno dei più noti è ad esempio Paypal, eppure la vera e propria svolta nel settore potrebbe assumere il nome di Bitcoin, una particolare valuta elettronica, non quindi un semplice circuito, ideata nel lontano 2009 da un’utente anonimo conosciuto grazie al suo pseudonimo, ovvero Satoshi Nakamoto, la quale converte le valute mondiali in “coins”, ovvero monete digitali, da poter trasportare nella rete coi suoi relativi vantaggi. Il primario consiste nell’esclusione dal suo meccanismo di qualsiasi ente internazionale, evitando azioni manipolative delle valute  e quindi fenomeni come l’inflazione, al quale segue l’opportunità di poter inviare e conservare questi portafogli virtuali in qualsiasi postazione elettronica, come un personal computer, senza dover passare per società o soggetti terzi.

Loading...

Nonostante i vari vantaggi, la peculiarità è certamente la sicurezza d’invio e ricezione, e per dimostrare come soltanto il reale proprietario del conto sia abilitato a svolgere operazioni con Bitcoin, la società Robocoin ha voluto installare recentemente a Vancouver uno speciale ATM, similmente a quelli allocati in prossimità di una filiale bancaria, capace di riconoscere i proprietari dei rispettivi conti tramite lo scanning del palmo della mano. Inutile sottolineare come i primi riscontri siano stati un successo, potendo registrare transazioni, intese come semplici spostamenti di denaro, sino a ben 10 mila dollari complessivi.

Se il futuro dell’economica sia nella mani di Bitcoin non ci è ancora dato saperlo, ma certamente da oggi tale sistema è certamente da tenere d’occhio.

Tags: , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!