SMARTPHONE

Published on Dicembre 3rd, 2013 | by Emanuele Rizzo

LG G FLEX materializzato il sogno di un dispositivo totalmente flessibile. 3 Dicembre 2013 rilascio globale.

Da mesi ormai siamo a conoscenza delle intenzioni da parte di Samsung di creare uno smartphone con schermo flex ovvero facente uso di tecnologia di materiali che consentano al display di assumere un certo angolo/curvatura di visione ottimale a creare un’esperienza visuale utente più profonda e ottimale.

Da giorni invece siamo in balia di numerose voci di corridoio che vorrebbero LG come reale creatore di dispositivi totalmente flessibili e prossimi al rilascio globale. Voci che si sono dimostrate vere in quanto è stato annunciato che il prossimo e imminente 3 Dicembre 2013 sarà rilasciato sul mercato di tutto il mondo la produzione di questo nuovo arrivato di casa LG. Il nome non è più segreto da un bel po’ di tempo infatti sappiamo per certo che sarà commercializzato sotto il nome di LG G FLEX. Questo smartphone sarà il primo al mondo ad adottare la tecnologia flexible.

Loading...

Samsung-Galaxy-Round-handPiù in là dovrebbe arrivare il cugino Samsung Galaxy Round. Tuttavia seppur curvi entrambi i dispositivi sono totalmente diversi. Infatti il primo è davvero flessibile in quanto l’intera scocca può essere curvata (entro un certo range) realmente mentre samsung ha deciso di adottare tale tecnologia solo per curvare il display il quale sempre secondo la casa sud coreana potrebbe garantire una visuale migliore. La domanda è: quale dei due offre l’esperienza utente migliore? A voi la scelta, per ora vi basti sapere che LG G F. dovrebbe arrivare sul mercato ad un prezzo di 700 euro, soglia di prezzo che viene sempre di più alzata per i top di gamma e che speriamo venga “normalizzata” al più presto senza continue lievitazioni di prezzo.

La domanda che attanaglia però gli utenti da mesi è inerente al motivo del perché creare un cellulare con scocca flessibile. Qui le utenze si dividono. Per alcuni potrebbe essere un ottima caratteristiche da aggiungere ai dispositivi “indistruttibili” (o quasi), in quanto potrebbe essere alloggiato tranquillamente in tasca e (anche se difficile da immaginare) il device assumerebbe la forma del corpo in seduta qual’ora i più sbadati lo dimentichino in punti poco comodi. L’altro gruppo di utenti ne esce invece tristemente deluso in quanto anche se attirati da questo tipo di tecnologia non sono per niente entusiasmati dall’estetica del device troppo simile al modello di Google Nexus. Infine LG rende pubblico che non ci saranno cambi di hardware sotto la scocca e che saranno anche quest’ultimi ripresi da LG G2 o per i veri Google appassionati al nuovo e sempre più entusiasmante Nexus 5.

Tags: ,


About the Author

Emanuele Rizzo



Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!