LIFESTYLE

Published on Giugno 9th, 2017 | by Susy

0

Un giudice ha chiesto a questo bambino di descrivere la relazione con il suo insegnante. Quando ha pianto, sono tutti rimasti in silenzio.

Introduzione

Javier Castellano aveva tutto quello che voleva, una vita perfetta. Nacque a Cordoba, in Argentina. Studiò grafica e fotografia in Spagna, e per lavoro viaggiava moltissimo. Ma sognava qualcosa di diverso. All’età di 34 anni, se ne tornò in patria. Lì c’era un terreno dove la famiglia era solita trascorrere le vacanze e aveva costruito una casa di pietra, non lontano dal piccolo paese di Los Algarrobos, che conta solo 50 abitanti. In quel periodo visse l’esperienza più incredibile della sua vita. Javier aveva deciso di lavorare come volontario nella scuola del villaggio. C’era solo un insegnante per 16 alunni, chiaramente ne era anche il preside. I suoi genitori non sapevano né leggere e nè scrivere. “Quando sono arrivato, ho notato che lo Stato aveva fornito dei computer alla struttura. Ma nessuno sapeva come utilizzarli, neanche l’insegnante. Allora mi sono proposto, dicendo che non avrebbero dovuto pagarmi”. CONTINUA SUL PUNTO 2 PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags: , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!