Published on 8 Aprile, 2014 | by Roberto Fazio

Aurelio De Laurentis Shock: aggredito un tifoso del Napoli

Attimi di grande tensione, che hanno visto come illustre protagonista il presidente del Napoli Aurelio De Laurentis, si sono verificati nel caldo post partita di Parma allo stadio Tardini: proprio alle spalle della tribuna d’onore dell’impianto, il noto produttore cinematografico, evidentemente teso per la sconfitta rimediata dalla sua squadra, ha reagito piuttosto male ad un tifoso partenopeo che chiedeva spiegazioni in merito alla prestazione della squadra, scendendo dall’auto che lo avrebbe portato verso l’aeroporto e aggredendolo vistosamente, fermato solo da un gruppo di addetti alla sicurezza. Dalle immagini registrare dalla troupe giornalistica della Rai, si evince come il fumantino massimo dirigente azzurro metta le mani addosso al tifoso, evidentemente incredulo rispetto a quanto stava succedendo.

Non l’ha presa affatto bene lo staff del Napoli che, non appena venuto a conoscenza dell’immediata diffusione delle immagini da parte di Rai Sport, ha deciso di non inviare alcun tesserato nelle postazioni della tv pubblica, chiudendosi in silenzio stampa. Sul suo profilo twitter, il giornalista Rai Alessandro Antinelli ha subito chiarito l’accaduto, affermando di aver soltanto svolto il suo lavoro di cronista: “Ho fatto cronaca, nuda e cruda. Si vede e si sente tutto. Faccio il giornalista. Punto”. Un atteggiamento assolutamente da censurare quello di Aurelio De Laurentis, immagini che fanno male ad uno sport già malato di suo. Comprensibile lo stato emotivo vissuto in quegli attimi concitati dal presidente del Napoli, ma nulla può giustificare quanto documentato fuori dallo stadio.

Loading...

De Laurentis ha però già emanato un comunicato stampa, in cui chiude scusa per l’accaduto e invita il tifoso in questione ad un confronto pacato: “Io ho un grande rispetto per tutti i tifosi e ovviamente ho una predilezione per quelli del Napoli. Ho sempre detto che in me, durante la partita e nei successivi 20 minuti, vivono due anime contrapposte e contrarie. Quella del tifoso che ha partecipato alla vittoria o alla sconfitta della propria Squadra e quella del Presidente. Ieri ero molto inquieto e deluso per il risultato oltre che per la conduzione della gara, con un rigore negato che avrebbe potuto cambiare l’esito della partita. Sono uscito di corsa e sono salito in fretta in macchina per andare all’aeroporto. Un tifoso improvvisamente mi ha urlato al finestrino. Ancora sotto l’effetto emotivo della gara, sono sceso in modo forse parimenti irruento per chiedergli cosa avesse da recriminare. Dopo pochi secondi sono tornato nuovamente in macchina  e via all’aeroporto. Arrivato a Roma ho immediatamente contattato il tifoso tramite Nicola Lombardo. Nella telefonata mi sono scusato dell’accaduto e l’ho invitato ad un incontro cordiale nei miei uffici“.

Tags: , , , , ,


About the Author

Roberto Fazio

Fin da piccolo ho amato questa professione, perché l'informazione è l'arma più potente. Insieme al giornalismo, le mie passioni sono lo sport, la musica e la lettura



Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!