SMARTPHONE

Published on Aprile 24th, 2014 | by Emanuele Rizzo

Addio Nokia ora è Windows Mobile

Era il 1967 quando tre fabbriche finlandesi (una segheria, una pelletteria e una fabbrica di fili telegrafici) si fusero insieme per dar vita ad una duratura e fiorente leadership. Questa multinazionale acquisì da subito il nome dell’omonimo fiume sul quale si ergeva: Nokia. È da circa 50 anni che l’azienda detiene il suo ancor più valorizzato nome. Nome che per decenni è stato sinonimo di affidabilità, costanza e prodotti eccellenti.

Numeroso sono state le partnership con la quale l’azienda finlandese ha guadagnato, ma ultimamente solo l’ultima sta facendo più parlare di se. La Microsoft infatti dopo aver rilevato e assorbito l’azienda in forte crisi nel biennio scorso per quasi cinque miliardi e mezzo di euro si prepara a cambiare il suo ormai cinquantennale nome in procinto, si spera di un futuro più fiorente. Secondo numerose indiscrezioni l’azienda sarà ribattezzata col nome di “Microsoft mobile”. il tutto entro e non oltre il 25 aprile. La notizia del cambio nome tuttavia sarebbe stata inviata dall’azienda stessa ai suoi fornitori di componenti e dispositivi. La siglatura del contratto era slittata di qualche settimana per via di un’operazione delle autorità asiatiche.

Loading...

Tuttavia ad oggi l’azienda ha ripreso in mano la situazione annunciando così il passaggio di nome dell’azienda. Positivo? Negativo? Il cambio nome poco importa ciò che contano realmente sono i prodotti che l’azienda rilascia al mercato mondiale. Prodotti che si rivelano ad oggi con un buon software di base, hardware sovradimensionato (in alcuni casi) per la portata delle applicazioni che il processore deve gestire ed infine una scarsa se non limitata reperibilità di applicazioni a portata di utente. Tuttavia Windows Mobile rimane un sistema ancora acerbo. Speriamo che i passi da gigante che in questi ultimi tempi hanno visto la scalata di grandi marchi come Sony, Samsung o HTC siano gli stessi che vedranno la nuova Windows Mobile a nuovi vertici.

Tags: ,


About the Author

Emanuele Rizzo



Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!