CALCIO

Published on 24 Aprile, 2014 | by Roberto Fazio

Manchester United: per il dopo Moyes, Sir… Ryan Giggs

Quando in una nota tv privata sottoponevano ai suoi occhi un inedito censimento della squadra dei red devils, dove gioca da sempre,facendogli notare che gran parte della formazione titolare, quella composta dai suoi attuali compagni per intenderci, conta calciatori che nell’anno del suo esordio ufficiale avevano dai 14 anni in giù, Ryan Giggs sorrideva sornione, con l’espressione di chi la sa davvero lunga. Lunghissima, come la sua storia d’amore con la maglia del Manchester United, iniziata nel lontano 2 marzo del 1991, quando esordiva per la prima volta in Premier, con quella casacca color rosso che non ha più lasciato; rosso, come il tappeto che società e tifoseria stendono ai piedi dell’ultima bandiera del calcio moderno, perché non immagineresti un colore diverso pensando allo stakanovista gallese. Lo stesso tappeto che un altro simbolo di questo glorioso team, Sir Alex Ferguson, aveva calcato per l’ultima volta solo poco tempo fa, lasciando il posto ad un Moyes il quale non ha retto la pressione ed il peso di una schiacciante eredità. Si proprio lui, l’unico “sir”, che  su Ryan Giggs ha scommesso tutto, vincendo tutto.

Loading...

E il tutto si ricollega, come un cerchio magico, come un capolavoro del destino, che consegna nelle mani di una leggenda sportiva vivente una squadra passata troppo rapidamente dai fasti della gloria all’anonimato di una stagione evidentemente fallimentare che consegna un triste record: l’assenza dalle prossime coppe europee. Una nuova sfida, breve ma intensa, per il “traghettatore” che nella sua imponente bacheca da guinnes  condita da 13 scudetti, 4 Coppe d’Inghilterra, 4 Coppe di Lega inglese, 10 Community Schield, 2 Champions League, 1 Supercoppa Europea, 1 Coppa Intercontinentale e  1 Mondiale per club, aggiungerà anche questa prima esperienza da giocatore-allenatore, fino al termine della stagione.

Ryan Giggs è nato a Cardiff il 29 Settembre del 1973; il suo attuale cognome lo ha acquisito solo dopo il conseguimento della maggiore età, così come la nazionalità Gallese; il cattivo rapporto con il padre infatti lo spinse a cambiare il cognome da Wilson a Giggs (cognome della madre) e cambiare nazionalità da Inglese a Gallese (stessa nazionalità della madre).

Tags: , , , , , , , , , ,


About the Author

Roberto Fazio

Fin da piccolo ho amato questa professione, perché l'informazione è l'arma più potente. Insieme al giornalismo, le mie passioni sono lo sport, la musica e la lettura



Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!