MODA

Published on Maggio 20th, 2014 | by admin

Meltin Pot, da Lecce alla conquista dei mercati

Il brand Meltin Pot festeggia i venti anni e lancia la sfida al mercato internazionale dei jeans.

Un marchio e uno stile che richiamano le tendenze e le contaminazioni culturali, che strizzano l’occhio ai giovani e al loro modo d’essere, in ogni parte del mondo. È la filosofia che guida l’azione di Meltin Pot, il brand di abbigliamento, jeans in particolare, che festeggia i primi 20 anni di vita.

Era il 1994 quando a Matino (provincia di Lecce) lo storico gruppo di abbigliamento Romano Spa, attivo dal 1967, decide di cambiare direzione, seguendo le indicazioni del suo amministratore unico, Cosimo Romano: non più dunque semplice produzione, spesso per conto terzi, che pure arrivava a tre milioni e mezzo milioni di capi all’anno, ma creazione di un vero e proprio brand memorabile, nel quale riversare tutto lo spirito industriale originario e la vitalità creativa tipicamente italiana, il calore e l’entusiasmo della Puglia uniti alla cura dell’artigianalità.

Nasce così Meltin Pot, che sin dal nome decide di pensare anche alla globalizzazione, seppure in anticipo sui tempi: l’espressione, mutuata dall’inglese americano, indica infatti il “crogiolo”, l’amalgama di molti elementi diversi all’interno di una comunità, senza però perdere le singole caratteristiche e la unicità personale. Non è un caso che “meltin pot” sia anche uno dei numerosi appellativi che contraddistinguono la città di New York, che forse è l’esempio più lampante di questa “fusione” multiculturale.

Dalle strade americane, e newyorchesi soprattutto, prendono spunto i creativi del marchio salentino per produrre le prime collezioni di jeans, ispirate appunto dalle tendenze dello streetwear americano degli anni novanta.

Loading...

Il prodotto, lavorato in impianti tecnologicamente avanzati a elevato tasso di automazione e impreziosito sempre da numerose lavorazioni manuali, continua a essere realizzato nella sede centrale di Matino in Puglia, in uno stabilimento di trentacinquemila metri quadri da cui escono ben tredicimila capi al giorno. È qui, nel cuore del Salento, che viene completato l’intero ciclo produttivo, dal taglio alla confezione, dallo stiro all’imballo. Un know how consolidato, in grado di garantire elevati standard qualitativi, con l’apparato industriale che si è ulteriormente arricchito grazie allo sviluppo di un nucleo di ricerca esclusivamente dedicato ai finissaggi e ai trattamenti, allo scopo di assicurare una qualità dell’offerta sempre in grado di distinguersi nettamente sul mercato.

A distanza di venti anni da quella fortunata intuizione, oggi il marchio è distribuito in tutto il mondo e si posiziona sulla fascia medio-alta del mercato del denim.

L’espansione comincia nel 2001, con la conquista dei mercati europei, dalla Germania al Belgio, dall’Olanda alla Francia e alla Spagna, per citarne alcuni. Nel 2003 si supera il continente e si sbarca negli Stati Uniti, la patria del jeans. La crescita dura fino al 2006 ed è impetuosa; segue poi una fase più difficile, condizionata dalla congiuntura internazionale e dalla crisi globale, che porta a una riprogettazione dell’azienda. Ed è notizia degli ultimi mesi l’accordo con un importante distributore cinese, che apre a prospettive interessanti su quel mercato.

Insomma, dal Salento, la zona d’Italia che negli ultimi anni sta vivendo una fase di fioritura culturale e turistica, alla conquista del mondo (e dei suoi mercati). Con testimonial di eccezione: Meltin Pot ha infatti creato speciali jeans su misura per Ronnie Wood e Charlie Watts, due componenti dei Rolling Stones. Si tratta di pantaloni che incarnano perfettamente lo stile e l’energia della storica band, simbolo del rock, due modelli skinny in materiali e colori brillanti che hanno fatto la loro comparsa sul palco del tour celebrativo dei 50 anni di carriera dei Rolling Stones. Sempre in tema rock, ma di casa nostra, i jeans Meltin Pot sono stati indossati (e celebrati in un video musicale) anche da Vasco Rossi, altra icona e modello per i fan.

Tags: , ,


About the Author

admin

Fondatore e Webmaster di CheSuccede.it , partecipa pure lui con i suoi articoli.



Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!