CALCIO

Published on Agosto 14th, 2013 | by Ciro Lentano

Calciomercato: Eto’o potrebbe restare all’Anzhi, alla finestra Inter e Napoli

Le ultime indiscrezioni  gettano dubbi sull’addio del camerunense al campionato russo.

Le notizie attorno alla situazione di Samuel Eto’o si fanno costantemente più confusionarie, tra smentite e possibili accordi taciuti, in realtà al momento qualsiasi discorso di addio al campionato russo ed all’Anzhi, attuale club dove milita insieme ad altri celebri campioni tutti finiti sul mercato, dipenderà dalle intenzioni del magnante Suleyman Kerimov, proprietario del club ed interessato soltanto a raggiungere traguardi sportivi in breve tempo tanto da aver investito circa 200 milioni di euro in tre anni.

La scelta di smobilitare i campioni presenti in rosa, come ad esempio Eto’o, pagato la bellezza di 21 milioni di euro per il cartellino e con un contratto triennale con cifre record, si parla di poco più di 20 milioni all’anno, sarebbe dovuta esclusivamente agli insuccessi accumulati nel tempo più che ad un vero e proprio problema di natura economica, ecco perché la pace potrebbe essere dietro l’angolo confermando il camerunense in Russia, almeno sino al termine naturale del suo contratto che scade nel 2014. Il giocatore ha avuto recentemente un colloquio con Kerimov ottenendo dei chiarimenti che sembrano spazzare via la possibilità di vederlo nuovamente in Italia, club come Inter, la squadra col quale ha conquistato il Triplete ai tempi di Mourinho, e Napoli, alla ricerca di una punta di grande peso da affiancare ad Higuain, erano vigili e probabilmente lo saranno sino al termine della sessione estiva 2013, magari anche oltre.

Loading...

E’ infatti probabile che l’operazione possa essere semplicemente rimandata al calciomercato invernale oppure per Giugno 2014, qualora infatti Eto’o ottenesse la conferma in Russia l’accordo sarebbe soltanto volto a non ledere entrambe le parti, col giocatore interessato a percepire interamente le cifre pattuite nel suo contratto, e l’Anzhi che vorrebbe evitare di porre una grande minusvalenza a bilancio dovendo cedere il giocatore praticamente a costo zero con un anno di anticipo perdendone sia in tasso tecnico che d’immagine, non a caso questa mosse porrebbe il club in una posizione di debolezza che consentirebbe alle società acquirenti, anche nei confronti degli altri giocatori posti sul mercato, di dettare le proprie regole, uno svantaggio da evitare a tutti costi.

Tags: , , ,


About the Author



Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!