TV & CINEMA

Published on Settembre 30th, 2019 | by Gianluca

0

Bruno Barbieri – 4 Hotel: anche la seconda edizione si rivela un successo

Anche la seconda edizione del programma “Bruno Barbieri – 4 Hotel” si è rivelata un autentico successo: i telespettatori che hanno seguito le puntate sono stati numerosi e ci sono dunque tutte le premesse affinché possa essere organizzata una terza edizione.

Lo stesso format di Alessandro Borghese – 4 Ristoranti

Bruno Barbieri – 4 Hotel è una trasmissione che vede come protagonista lo chef Bruno Barbieri, grande esperto di hotellerie, e che segue il medesimo format di un’altra trasmissione di successo, ovvero Alessandro Borghese – 4 Ristoranti.

In questa trasmissione Barbieri è ospite di 4 diversi hotel relativi ad una determinata area geografica, e vi pernotta assieme ai relativi concorrenti che sono, appunto, i titolari di queste strutture ricettive.

Sia Barbieri che i concorrenti, a seguito della loro esperienza, esprimono il loro giudizio sulla base di 4 diverse voci: location, servizio, camera e prezzo.

Proprio come avviene in Alessandro Borghese – 4 Ristoranti, i concorrenti devono esprimere un giudizio sui loro rivali, di conseguenza non è raro che essi adottino un po’ di strategia o comunque che cerchino di accentuare gli aspetti negativi della struttura, a scapito di quelli positivi.

Il giudizio di Barbieri è ovviamente “super partes” e al termine della trasmissione, quando si discutono i voti dati, tutti i concorrenti devono motivare le valutazioni compiute, quantomeno quelle più eclatanti.

Una trasmissione piacevole, ma anche molto utile

Il “segreto” di questa trasmissione è probabilmente il fatto di essere leggera e piacevole, la classica trasmissione di intrattenimento, e anche il carattere di Barbieri, gioviale, simpatico e allo stesso tempo sempre molto pacato, sembra piacere non poco al pubblico.

Loading...

Al di là di questo, tale trasmissione è molto interessante anche per quel che riguarda gli aspetti professionali: chi gestisce un hotel, o un altro tipo di struttura ricettiva, può cogliere degli aspetti molto interessanti dalla sua visione.

Gli esempi sono numerosi: Barbieri, ad esempio, dimostra di avere un debole per il topper che rende particolarmente comodo il letto, anche l’arredo viene valutato scrupolosamente, massima attenzione viene inoltre dedicata alla pulizia, la quale deve essere impeccabile in ogni angolo.

Anche la silenziosità è fondamentale, Barbieri pretende infatti che tutte le camere di un albergo siano ben insonorizzate, inoltre non passano in secondo piano neppure le varie strumentazioni tecnologiche presenti nelle varie stanze: non può mancare il telefono per comunicare con la reception, sono molto graditi dei modelli professionali di cronotermostato quali quelli presenti nell’e-commerce EmmebiStore, inoltre sono un punto di forza le strumentazioni domotiche.

Alcune strutture ricettive mettono a disposizione dei tablet da cui gestire le apparecchiature tecnologiche con dei semplici click, tuttavia è capitato in diverse puntate il fatto che tali strumentazioni si siano rivelate piuttosto limitate nella loro utilità in quanto collegate esclusivamente alle luci e a pochi altri dispositivi presenti in stanza.

8 puntate, ma si attende già la prossima edizione

Sono state 8 le puntate della nuova edizione di questo programma e hanno riguardato, nello specifico, le seguenti località tra città, regioni e aree geografiche: Puglia, Torino, Liguria, Roma, Valtellina, Umbria, Catania e Verona.

Il successo riscontrato in questa seconda edizione, che ha ampiamente confermato quanto di positivo emerso nelle primissime puntate del programma, rende assolutamente verosimile l’ipotesi che nei prossimi mesi il simpatico chef bolognese possa essere impegnato per girare la terza edizione di questo programma.


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!