LAVORO

Published on Agosto 31st, 2013 | by Jessica Bolognini

Disoccupati in crescita nell’ ultimo trimestre

I numeri continuano a crescere e in Italia, siamo arrivati a 5 mila posti di lavoro persi.

Secondo una statistica stilata dalla Cisl: 3700 aziende fallite, e solo nello scorso anno 1186. A preoccupare molto però rimane la disoccupazione giovanile arrivata ormai a 30 %. Moltissime imprese hanno dovuto lottare sodo per cercare di rimanere in piedi, ma non tutte ci sono riuscite.

La ripresa del Paese stenta ad arrivare e purtroppo 80 mila persone sono costrette a subire i danni scaturiti da questa recessione.

Il 2012 si è chiuso con un – 2,4% mentre il quinquennio a – 7,9 %, confermando un risultato negativo per il PIL regionale. Come abbiamo potuto constatare anche quest’ anno non sarà positivo tanto da arrivare ad un – 2%. I settori più colpiti sono quello siderurgico, quello della meccanica e quello mobile.

A subire più le conseguenze sono sempre i giovani. Infatti abbiamo visto perdere ben 5 mila posti di lavoro portando così i disoccupati a 47100 unità.

Loading...

Indi per cui abbiamo 80 mila individui presi d’ assalto dalla crisi che si dividono tra quelli beneficiari degli ammortizzatori e quelli senza occupazione. Un sondaggio ha rilevato che la disoccupazione giovanile si incentiva soprattutto nella fascia d’ età tra i 15 e i 24 anni.

Direi dati più che scioccanti. Speriamo che presto le cose vadano migliorando. Ecco quando detto da Muradore – Segretario generale della Cisl – “Da settembre s’impone una politica che lavori sodo, che razionalizzi l’intero apparato pubblico e para pubblico regionale per renderlo più efficace e meno costoso, che recuperi mediante una maggiore sobrietà ed efficienza risorse da investire sulla valorizzazione dei lavoratori e sulla competitività delle imprese, che usi al massimo i fondi strutturali europei e recuperi – conclude – autorevolezza e ascolto presso il governo centrale”.

Un ottimo intervento quello del Segretario. Ora tocca al governo smuovere le acque e riportare il Paese verso una crescita.

Bisogna pensare al Popolo e i politici non devono pensare solo alle proprie tasche.

Tags: , ,


About the Author

Jessica Bolognini

Nata a Loreto, il 18/10/92. Diplomata in Ragioneria Perito Commerciale Programmatore. Le mie origini mi riportano alla bella Puglia e al suo calore inestimabile. Amo la tranquillità, il rumore della pioggia e vedere la forza del mare nelle grigie giornate d' inverno.



Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!