EUROPA

Published on 28 Settembre, 2013 | by Silvia Massimiani

Le origini esoteriche di Praga

Praga, da tutti conosciuta per il suo profondo valore architettonico, attrae i più curiosi oltre per il suo patrimonio artistico, anche per la sua storia.

Grazie dell’imperatore Rodolfo II, furono infatti molti gli alchimisti e gli altri specialisti di diversi settori tra loro affini a circondare il sovrano e supportarlo nella sua ossessione sulla ricerca della fiabesca Pietra Filosofale.

Lo spirito esoterico di questa terra, trova la sua massima espressione proprio attraverso l’architettura. La parte nuova della città ad esempio, fu innalzata seguendo il modello della mitica Gerusalemme Celeste: città che univa il terreno al divino.

Ma l’elemento distintivo della città, è il ponte Carlo, che rappresenta un altro prodotto del culto Bohème, una sorta di galleria all’aperto. Adornato da una serie di statue illuminate, il percorso culmina con la Santa Croce che rappresenta il simbolo cosmico di convergenza delle forze dell’universo.

Loading...

L’orologio astronomico sito nella piazza di Stare Mesto, rappresenta il trascorrere del tempo e credenze vogliono che il sovrano vigente in quegli anni, ordinò al costruttore di perdere la vista al fine di mantenere l’opera unica. Il numero quattro risalta rispetto agli altri in quanto oltre a rappresentare i punti cardinali, indica anche gli elementi principali dell’alchimia: il fuoco, l’acqua, la terra e l’aria. Sono presenti anche simboli recanti i segni zodiacali e raffigurazioni legate alla morte, all’avaro, al turco e al vanitoso.

Peculiarità è data dal fatto che ad ogni ora fino alle ventidue, le statue si muovono ricreando una sorta di storia dove gli apostoli benedicono i presenti mentre nel contempo la morte suona i rintocchi, l’avaro scuote il sacchetto di monete che possiede, il Turco scrolla la testa e il vanitoso si guarda allo specchio.

Altri itinerari possono essere la rinominata via degli Alchimisti con il suo Castello, l’Isola di Kampa detta dei Templari attraversata dal ruscello del diavolo, la via Nerudova ricca di simboli sopra le insegne di negozi e delle abitazioni ed il quartiere ebraico sito nella città vecchia al quale è legata la leggenda del mago e del Golem.

Queste sono alcune delle tappe da toccare alla scoperta di una Praga esoterica che nasconde tutt’ora molti segreti e interrogativi che non hanno ancora trovato risposta.

Tags: ,


About the Author



Back to Top ↑
  • Adv

  • Guarda che video!