SAMAN SAPEVA CHE L’AVREBBERO UCCISA. SPUNTANO AGGHIACCIANTI DETTAGLI SULL’OMICIDIO




Saman sapeva che la famiglia l’avrebbe uccisa, era stata avvisata dagli assistenti sociali. Tutti sapevano che era in grave pericolo. 

coltello
Coltello (Foto di Twighlightzone da Pixabay)

Gli assistenti sociali avevano avvertito la povera ragazza: “Se torni a casa rischi di essere portata in Pakistan o che ti ammazzino”. 

Saman volevo a tutti i costi riappacificarsi con i genitori e noncurante degli avvertimenti è ritornata in famiglia dopo la denuncia  per induzione al matrimonio. Un errore che le è costato la vita, Saman è stata brutalmente ammazzata da chi avrebbe dovuto proteggerla a tutti i costi.

Fiduciosa di trovare comprensione e amore si è buttata nelle mani dei suoi aguzzini. Dagli inizi di maggio non si hanno più sue notizie, la Procura di Reggio Emilia ritiene che sia stata ammazzata per un “delitto d’onore”.

SAMAN, 18ENNE ISLAMICA VITTIMA DELLA SUA FAMIGLIA

donna
Donna islamica (pixabay)

Saman dopo la denuncia per induzione al matrimonio si era rifugiata in una struttura a Bologna, gli assistenti sociali avevano avvertito la 18enne del fatto che se fosse ritornata a casa l’avrebbero uccisa o riportata in Pakistan.

Ma lei era certa che tutto si sarebbe risolto, che la famiglia l’avrebbe aiutata, accolta protetta. Ma così non è stato. In fondo non chiedeva altro che vivere la sua giovinezza, felice e spensierata con i sogni nel cassetto da realizzare.

Quindi Saman sapeva a cosa andava incontro ma l’11 aprile ha deciso di lasciare la casa famiglia, perché? Nessuno sa darsi una spiegazione. Dal momento che la ragazza fosse maggiorenne nessuno ha potuto opporre resistenza.

Saman amava un altro ragazzo, aveva intenzione di ricevere la benedizione della sua famiglia perché a loro teneva davvero tanto. La ragazza aveva progettato una fuga segreta con il suo fidanzato che l’avrebbe portata via dalla cittadina del Reggiano ed insieme avrebbero trovato la serenità.

La relazione ai genitori non andava a genio, Saman era promessa sposa ad un altro uomo. Una volta confessato tutto alla famiglia la ragazza sarebbe stata ammazzata per un delitto d’onore, questa è l’ipotesi degli inquirenti.

-> LEGGI ANCHE ASPIRANTI AVVOCATI PROMOSSI A PIACIMENTO DALLA COMMISSIONE, LA NOTIZIA E’ VIRALE 

-> LEGGI ANCHE AGGRESSIONE IN STRADA, MARITO E MOGLIE PRESI A BOTTE. DOVE È ACCADUTO

C’è un video che fa cadere i sospetti sui genitori di Saman. Il filmato acquisito dalle telecamere di sorveglianza nei pressi dell’abitazione della famiglia mostra come il 30 aprile (data del presunto delitto) Saman uscire di casa e recarsi con i genitori nel retro.

Saman indossava uno zaino chiaro e sarebbe stata consegnata allo zio, probabilmente colui che ha commesso il delitto. Dopo 10 minuti i genitori rientrano in casa senza Saman. Il padre dopo poco si dirige nei campi e poi ritorna dentro con in mano lo zainetto che indossava la 18enne. Secondo i carabinieri Saman è stata ammazzata in quei minuti.

Purtroppo le ricerche del suo corpo continuano senza sosta.

 

 

 




POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

LE PIU' LETTE

NOTIZIE DA NON PERDERE