Decreto Sostegni Bis. Ecco le novità della Scuola per il 2021/2022




L’anno scolastico 2020/2021 volge al termine, il secondo con l’emergenza Covid 19 e il primo in presenza alternata in Dad per moltissime scuole. Famiglie, studenti e docenti si stanno chiedendo come sarà il prossimo anno scolastico

novità scuola 2021

A fine maggio il Governo ha emanato il Decreto Sostegni Bis, all’interno del quale sono state introdotte le misure da adottare nell’anno scolastico 2021/2022.

Nel Decreto Sostegni Bis sono state inserite altre misure relative al reclutamento dei docenti, nuove risorse per fronteggiare l’emergenza sanitaria, e per dare sostegno alle famiglie e alle imprese.

Una delle misure varate dal Decreto Sostegni Bis, sarà l’aumento del personale nelle scuole, anche per fare fronte alle norme di sicurezza anti contagio da coronavirus, che prevedono la diminuzione degli alunni nelle classi e l’aumento di queste ultime.

Il programma di interventi del Ministero dell’Istruzione per l’avvio dell’anno scolastico futuro prevede la copertura delle cattedre vacanti, l’accelerazione del reclutamento dei docenti di materie scientifiche e la necessità di programmare nuovi corsi annuali, in grado di coprire i posti rimasti vacanti per i pensionamenti, rendendo disponibile personale di ruolo, per evitare di ricorrere a supplenze e precariato.

novità scuola 2021

Le novità relative alla scuola, nel Decreto Sostegni Bis sono state sottoscritte dal Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, dopo i tavoli di lavoro durati alcune settimane, ai quali hanno partecipato anche organizzazioni sindacali.

–> LEGGI ANCHE FINGEVA DI CURARLE, IN REALTA’ LE MOLESTAVA: PEDIATRA SOSPESO DAL SERVIZIO

–> LEGGI ANCHE INCIDENTE ALL’ASILO, BAMBINO GRAVEMENTE FERITO. COSA E’ SUCCESSO

Le novità per l’anno scolastico 2021/2022 sono:

  • Le procedure per l’avvio dell’anno scolastico saranno velocizzate, infatti già dal 31 agosto verranno effettuate le procedure di assunzione degli insegnanti, le assegnazioni provvisorie, le attribuzioni dei supplenti alle scuole di ogni grado, per disporre dei docenti necessari già entro inizio settembre e non dalla seconda metà di settembre come è avvenuto negli anni scorsi.
  • Per i docenti assunti dopo 3 anni è prevista la possibilità di Mobilità invece che dopo 5 come previsto attualmente dalla normativa.
  • Le date di avvio delle lezioni verranno uniformate su tutto il territorio nazionale in accordo con le Regioni
  • Nomine dei docenti entro settembre, con assunzione degli insegnanti presenti nelle graduatorie ad esaurimento (GAE) e in quelle di merito dei concorsi degli scorsi anni.
  • Un nuovo concorso straordinario per docenti con una nuova procedura concorsuale per coprire le altre cattedre che risulteranno ancora vacanti.
  • Avranno la possibilità di iscriversi alla prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze i docenti che avranno completato la specializzazione sul sostegno entro il 31 luglio.
  • Saranno velocizzati in concorsi ordinari, partendo dalle discipline STEM, il concorso ordinario per i docenti della scuola secondaria di secondo grado per le materie Fisica, Matematica, Matematica e Fisica, Scienze e Tecnologie Informatiche, grazie all’introduzione di una sola prova scritta e una prova orale.
  • I concorsi saranno programmati su base annuale e semplificati, selezionando i candidati attraverso una prova scritta disciplinare a risposta multipla, una prova orale e la valutazione dei titoli. Tali modalità verranno utilizzate anche per i concorsi della scuola banditi nel 2020 e ancora da espletare.

 




POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

LE PIU' LETTE

NOTIZIE DA NON PERDERE