Tragedia sui binari in Piemonte: ragazzo investito da un treno

La tragedia si è consumata domenica pomeriggio, lungo i binari della ferrovia in prossimità della stazione di Torino Lingotto

Incidente ferroviario Torino

Il treno regionale 26082 Chieri-Rivarolo, ha investito e ucciso un ragazzo italiano di 18 anni, domenica 20 giugno 2021 nel pomeriggio. Il dramma è avvenuto all’interno del comune di Moncalieri, vicino alla stazione di Torino Lingotto.

Secondo le ricostruzioni il giovane era vicino alle rotaie e si sarebbe lanciato al passaggio del convoglio. Per il conducente è stato impossibile fermarsi in tempo.

I passeggeri sono stati fatti scendere dal treno regionale e accompagnati alla vicina stazione di Torino Lingotto dove hanno trovato un autobus che ha permesso loro di proseguire il viaggio. Il traffico ferroviario non è stato fermato ma la rete ha subito forti rallentamenti a causa dell’intervento dell’Autorità giudiziaria per gli accertamenti.

Incidente ferroviario Torino

SECONDO LA RICOSTRUZIONE DEGLI AGENTI INTERVENUTI SUL POSTO SI TRATTEREBBE DI SUICIDIO

Gli agenti della Polfer intervenuti prontamente sul luogo nel quale si sono svolti i fatti, hanno dichiarato che si tratterebbe di un gesto volontario compiuto dal ragazzo.

Con la pandemia la percentuale di suicidi trai giovani è aumentata del 20%. I suicidi sono la seconda causa di morte tra i 10 e i 25 anni. Stefano Vicari, responsabile dell’Uoc di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza dell’Ircss Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, nei mesi scorsi ha spiegato che la pandemia e il lockdown hanno peggiorato la situazione, facendo crescere gli accessi al pronto soccorso per tali ragioni.

Nell’aprile 2020 sulla rivista Lancet Psychiatry si preannunciava l’incremento dei casi, ricordando aumenti analoghi in concomitanza di altre epidemie come la Spagnola nel 1918 o la Sars nel 2003.

Nella maggioranza dei casi, dietro un tentativo di togliersi la vita c’è la depressione, i giovani che ne soffrono hanno aumentato il tasso di mortalità a causa dell’autolesionismo e dei comportamenti pericolosi indotti da essa.

-> LEGGI ANCHE CONTAMINAZIONE DA SALMONELLA: PRODOTTI RITIRATI DAL COMMERCIO

-> LEGGI ANCHE CHI E’ LA COMPAGNA DI FRANCESCO ACERBI? TUTTO SU CLAUDIA SCARPARI

L’emergenza sanitaria da Covid 19 è un’esperienza traumatica collettiva con determinate caratteristiche. “I giovani in casa vivono lo stress provato dai genitori, tanto che alcuni hanno molta paura del contagio, sviluppano ansia e irritabilità e depressione. Inoltre, l’isolamento toglie la relazione positiva con persone che non sono i genitori”, queste le parole del Dottor Vicari.