Lutto nel calcio: muore giovanissimo il calciatore Lucas Pereira

Muore a soli 39 anni l’ex giocatore Lucas Pereira da quattro giorni ricoverato in ospedale. Il commovente post di addio dei suoi compagni di gioco

 

Lucas Pereira (Instagram)
Lucas Pereira in campo (Instagram)

Il suo cuore non ha retto, Lucas Pereira se ne è andato l’altro ieri dopo essere stato ammesso in ospedale per dei problemi gravi di salute.

Nato in Brasile il 5 febbraio 1982, l’atleta aveva mosso i primi passi nel club locale del Ponte Preta, per poi passare nel Portoguesa. Era stato quindi ingaggiato dal AC Ajaccio, in Corsica.

Qui era rimasto per 4 anni, sia in Ligue 1 che in Ligue 2, si era successivamente trasferito in Corea dai Suwon Samsung per poi girare il mondo militando in diversi club calcistici.

Gli ultimi due anni della sua carriera professionistica li aveva spesi in terra natale, al Metropolitano e all’America-SP, prima di decidere di appendere gli scarpini al chiodo a soli 30 anni, nel 2012.

Negli ultimi tempi si era occupato per il Ponte Preta di alcuni trasferimenti, non mollando del tutto l’ambiente.

Lucas morto per complicazioni dovute al Covid

La situazione in Brasile è purtroppo drammatica, con i numeri dei contagiati e delle vittime che continuano a salire in modo inarrestabile. Notizia di qualche giorno fa le condizioni in via di miglioramento di Alemao, fortunatamente. Ma i numeri dei decessi fanno impressione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da AC Ajaccio (@acajaccio)

I suoi ex colleghi dell’AC Ajaccio hanno deciso di dedicare all’ex attaccante, morto in seguito a complicazioni Covid per arresto cardiaco, un toccante omaggio attraverso i loro canali social.

“Questa notizia immerge il club in una tristezza infinita poiché lui aveva segnato gli animi a livello umano e sportivo. Oggi tutti i componenti dell’AC Ajaccio piangono il suo antico splendore e gli rendono omaggio. Lucas, riposa in pace, Orso per sempre!”

–> Leggi anche Juve in lutto, muore una bandiera del club bianconero

–> Leggi anche Beppe Signori riceve la grazia dalla Federcalcio dopo il “Calcioscommesse”

Messaggi di cordoglio sono arrivati anche dai rappresentanti degli altri club calcistici dove il calciatore ha militato in passato, che ne hanno lodato le qualità non solo a livello atletico ma soprattutto umano.