Follia in strada, aggredito cameraman: “Sporco bianco”

Un giovane cameraman è stato aggredito in strada nella notte da un gruppo di ragazzi. Intero quartiere sotto choc. I dettagli. 

Volanti Polizia (Youtube)
Volanti della Polizia (Youtube)

Ancora un atto di violenza inaudita la scorsa notte nella Capitale. Serata da incubo per un giovane cameraman aggredito da un gruppo di ragazzi. La vittima dell’aggressione è un operatore di Sky.

Il ragazzo si trovava a Trastevere, storico quartiere romano, in compagnia della sua fidanzata e di altri amici. Stavano trascorrendo una serata tranquilla ma, intorno alle 2:30, quando la serata volgeva ormai al termine, è avvenuta l’aggressione. 

Dal racconto della vittima, si apprende che il giovane è stato accerchiato da una ventina di ragazzi, tutti di età compresa tra i 18 e i 20 anni. “Erano stranieri all’apparenza per via della loro carnagione scura, ma parlavano italiano benissimo. Forse sono figli di immigrati”. 

La scintilla che ha fatto scattare la rissa è stata una serie di pesanti insulti rivolti alle ragazze che erano con loro. Un pretesto vero e proprio per scatenare la lite. “Mi gridavano per farmi stare zitto sporco bianco, ti buco, ti sparo”. Poi l’aggressione sia a lui che al suo migliore amico con calci e pugni.

Ancora incredula e sotto choc la fidanzata del cameraman che ha assistito alla scena: “Il mio ragazzo era a terra rannicchiato mentre queste persone continuavano a prenderlo a calci senza pietà. Ho avuto paura che lo ammazzassero come è successo al povero Willy lo scorso settembre”. 

I due amici sono stati subito soccorsi e medicati, prima sul posto e poi all’ospedale di Ariccia. Attualmente le loro condizioni riportano un trauma cranico e addominale.

Cameraman aggredito a Roma come Willy Duarte

Haiti (Youtube)
Screenshot (Youtube)

L’aggressione avvenuto la scorsa notte nel quartiere Trastevere ricorda un altro episodio di violenza accaduto mesi fa a Roma: l’omicidio di Willy Monteiro Duarte. In quell’occasione il ragazzo fu pestato a morte da un gruppo di malviventi. Tanti purtroppo in queste settimane gli episodi di aggressioni e risse che si verificano in strada.

Sembra quasi che con l’arrivo della zona bianca e la fine delle restrizioni soprattutto tra i giovani sia scoppiata un’istinto violento mai visto in precedenza. Episodi che si susseguono con troppa frequenza.

–> Leggi anche 14enne cade dalla bici e muore: il nonno guidava l’ambulanza dei soccorsi

–> Leggi anche Fungo nero piega l’India: la letale infezione giungerà anche in Italia?

E che fanno preoccupare non solo i cittadini ma anche le forze dell’ordine costrette ad intervenire anche con la forza.