Pesticidi: come riuscire a decifrare le etichette? I codici segreti

Quanto possono essere pericolosi i pesticidi? E soprattutto, come si fa a decifrare le etichette per capirne realmente la composizione? I dettagli.

pesticidi ape
Pixabay

Natura e pesticidi sembrano andare, purtroppo, sempre a braccetto. Ma quanto sono pericolose realmente queste sostanze? L’unico modo per scoprirlo è saper leggere correttamente le etichette apposte sui prodotti. Nell’occhio del ciclone ci sono anche le bombolette che compriamo al supermercato. Vediamo insieme come proteggere la nostra salute e l’equilibrio dell’ambiente che ci circonda.

Quando si parla di pesticidi, non possiamo non pensare immediatamente alla battaglia attuale per la salvaguardia delle api. Lotta portata avanti anche dall’ONG Greenpeace che proprio in questi giorni, sta promuovendo anche in televisione, una petizione da firmare. Una firma per salvare le api e far sì che la nostra natura e le nostre coltivazioni, non diventino veleno per il nostro corpo. Ma come capire i rischi nascosti dalle etichette dei prodotti incriminati? Ecco qui i codici segreti.

Pesticidi e etichette: saper leggere i codici segreti di pericolo, può salvarci la vita

L’Europa ha stabilito alcuni regolamenti per quanto riguarda ingredienti e pesticidi presenti nei prodotti che acquistiamo nel nostro quotidiano. Tutte queste norme stabiliscono la classificazione, l’etichettatura e il modo di imballaggio delle bombolette. Siamo in estate e odiate anche soltanto il fastidioso ronzio delle zanzare? Sappiate che anche nei repellenti o negli insetticidi che usate di solito, possono nascondersi della serie minacce per la nostra salute.

Ma non solo. Il problema dei pesticidi è molto serio anche per l’ambiente circostante. In Italia, per esempio, vengono impiegate ingenti quantità di diserbanti sia in città, sia nei campi agricoli. Con il risultato che sì, ci libereremo anche degli insetti e delle api, ma ingeriremo quei veleni che vogliono preservare le nostre coltivazioni. Come capire allora cosa fare e soprattutto, come interpretare le etichette di questi prodotti tanto pericolosi?

pesticidi pericolo
Pixabay

Sulle etichette di pesticidi, insetticidi e altre sostanze diserbanti, compaiono dei codici segreti che vi aiuteremo a interpretare. Avrete senz’altro letto codici come H310 e P274. La prima classificazione, quella che inizia con la lettera H, stabilisce il tipo di pericolo. Più precisamente, dal numero 200 al 299 si tratta di pericolo fisico; dal 300 al 399, di pericolo per la salute. Dal numero 400 al 499, la sigla indica pericolo per l’ambiente.

–> LEGGI ANCHE VARIANTE DELTA IN ITALIA: ECCO DOVE SI TROVANO I NUOVI PERICOLOSI FOCOLAI

–> LEGGI ANCHE COVID: ALLARME POLLINE, AUMENTA LA TRASMISSIONE DEL VIRUS

Ma alcuni pesticidi presentano appunto sulle loro etichette anche la classificazione che inizia con la lettera P. Questo codice indica consigli di prudenza e più nello specifico: dal numero 100 al 199, prudenza generale; dal 200 al 299 invece si parla di prevenzione. Dal 300 al 399 poi c’è un invito alla prudenza alla reazione, dal 400 al 499 alla conservazione e, infine, dal 500 al 599 allo smaltimento.