Lele Mora, la difficile scoperta della malattia: “Il mio cancro è maligno” | Oggi come sta

Lele Mora e quella difficile lotta contro la malattia che lo ha praticamente distrutto: “Il mio cancro è maligno”.

Lele Mora è stato uno degli agenti dei Vip che maggiormente ha suscitato scandalo negli ultimi venti anni. I processi in cui è stato coinvolto con Fabrizio Corona hanno fatto la storia della giustizia italiana. Un personaggio celebre, soprattutto per il passato, ma che nel presente sta vivendo un periodo tutt’altro che semplice. Scopriamo insieme cosa gli sta accadendo.

lele mora (web source)
lele mora (web source)

Lele Mora ha infatti rilasciato un’intervista a Liberodurante la quale si è lasciato andare ad una rivelazione shock, oltre che a dei racconti del carcere che hanno lasciato il segno nella sua vita ed in quella dei suoi familiari.

Ecco cosa è accaduto a Lele Mora

Si parte, appunto, da quei 407 giorni passati in cella, da solo, in isolamento: “La prima notte non mi pareva vero di trovarmi lì, su quel materasso vecchio, coperto da un lenzuolo ruvido come carta vetrata”. Ecco quindi che ha continuato affermando: Ho fatto tanti errori, come tutti. Eppure non ho rimpianti. Il peccato più grande è l’ arroganza. Ne ho avuta, mi sono sentito invincibile”.

Senza dimenticare tutto ciò che è accaduto al re dei paparazzi, Fabrizio Corona, il quale ha avuto grandi disagi dalla prima fase in carcere: “La detenzione lo ha peggiorato, ha sviluppato una rabbia che lo sta consumando“.

Approfondisci anche —> Luciano Ligabue, la confessione straziante: “Ho perso 3 figli”

Leggi anche -> Simona Ventura al veleno, scontro tra due conduttrici : “Tra le due preferisco la pizza”

Leggi anche -> Marco Liorni, l’amore per Giovanni gli costò caro: ecco cosa successe al conduttore

La storia che ha sconvolto tutti

lele mora (web source)
lele mora (web source)

Mora aveva una cella accanto a Olindo Romano, condannato per la strage di ErbaIl cappellano mi rivelò di essere certo dell’ innocenza di Olindo e di sua moglie Rosa – racconta -. Non ho mai conversato con Romano, sebbene le nostre celle fossero adiacenti. Lo vedevo pulire il corridoio ogni pomeriggio”.

Ecco quindi che arriva al momento della malattia: Sono affetto da un tumore maligno. Situato tra i polmoni ed i reni – continua poi rivelando – Adesso farò quel che c’è da fare. Ma non avrei voluto dare questo nuovo dispiacere ai miei figli, non se lo meritano”. Una situazione quindi tutt’altro che semplice da gestire per lui che ha già dovuto affrontare tante difficoltà nel corso della sua vita.