Grazia, la vedova di Lucio Battisti: dopo la tremenda disgrazia ecco che fine ha fatto

Grazia Letizia Veronese, è stata la compagna di Lucio Battisti per venti anni, moglie e madre di suo figlio: scopriamo che fine ha fatto quella donna 23 anni dopo la tragica scomparsa del cantante.

Chi si ricorda di Grazia Letizia Veronese? La donna è conosciuta anche con il nome d’arte “Velezia“, frutto dell’acronimo del suo nome e cognome, ma è nota al grande pubblico soprattutto per essere stata la moglie del cantante Lucio Battisti. Al suo fianco è stata anche autrice, paroliera e compositrice musicale.

lucio battisti moglie grazia veronese
Lucio Battisti e la moglie Grazia Letizia Veronese (screenshot Instagram)

Grazia Veronese e Lucio Battisti si sono conosciuti nel ’68, quando entrambi avevano 25 anni d’età. Lui aveva appena fatto successo grazie anche all’incontro con Mogol, mentre lei era una giovane paroliera che aveva già lavorato nel mondo della musica con Miki Del Prete e Gian Parietti.

Nel 1973 la coppia ha avuto un figlio, di nome Luca Battisti, che oggi ha 48 anni d’età ed in passato ha fatto il cantante col nome di Lou Scoppiato. Grazia Letizia Veronese e Lucio Battisti si sono poi sposati con rito civile nel 1976 e il matrimonio è durato fino al 1998, anno in cui l’artista è venuto a mancare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Ecco che fine ha fatto Mogol

Dopo la morte di Lucio Battisti, la donna è stata spesso al centro delle polemiche ed è stata accusata non solo di aver allontanato con la forza il cantante dalla vita pubblica, ma anche di proteggere con troppa gelosia i diritti sulle canzoni del suo defunto marito. A lungo, infatti, la musica di Lucio Battisti non è stata disponibile su Spotify e sulle altre piattaforme di streaming musicale.

Grazia Letizia Veronese condannata per calunnia

grazia veronese oggi che fine ha fatto
Grazia Veronese con Lucio Battisti (screenshot Instagram)

Ma che fine ha fatto oggi la moglie di Lucio Battisti? Di recente Grazia Letizia Veronese è stata condannata dal Tribunale di Rimini per il reato di calunnia nei confronti di una sua vicina di casa. A Marina Centro, infatti, nel cuore della città, la vedova di Battisti possiede una casa che un tempo condivideva con suo marito.

La diatriba legale andava già avanti da qualche anno: tutta colpa di una piccola finestra che affaccia sulle scale d’ingresso in comune dell’abitazione. Quando il cantante era ancora vivo erano state fatte delle ristrutturazioni per garantire l’assoluta privacy della coppia e qualche anno fa era stata sollevata l’esigenza di operare nuovi lavori di restauro.

Incomprensioni e battibecchi tra vicini di casa sono sfociati nelle denunce, finché il Tribunale non ha decretato la condanna ad un anno e quattro mesi con rito sospeso per la vedova di Lucio Battisti. Grazia Letizia Veronese dovrà anche risarcire circa 3mila euro di danni alla sua vicina di casa, oltre che le spese legali del processo.