Lady Diana, le confessioni shock del suo ex maggiordomo




Confessione shock dell’ex maggiordomo di Lady D. Nuovi dettagli sul rapporto con il giornalista Martin Bashir e sull’intervista del 1995.

confessione shock su lady d
You Tube

Venticinque anni dopo l’intervista che cambiò la storia della monarchia britannica, la BBC si affida a Lord Dyson, ex membro della Corte Suprema, per appurare la verità sulla confessione choc di Lady D, dalla quale scaturì il divorzio con il principe Carlo e si aprì il periodo più nero della Corona inglese.

Martin Bashir, il giornalista che costruì la sua carriera sull’intervista fatta a Lady Diana nel 1995, è in questo periodo al centro di molte polemiche. Dopo la pubblicazione dell’inchiesta voluta dalla BBC per capire cosa ci fosse dietro uno degli scoop più noti di sempre, emergono nuovi dettagli sul rapporto tra il giornalista e la principessa.

All’epoca Bashir era infatti considerato da Lady Diana un amico di cui potersi fidare, ma qualcosa fece vacillare la fiducia che lei riponeva nei suoi confronti.

Confessione shock dell’ex maggiordomo, Lady D raggirata e ferita da Bashir

confessione shock su lady d
You Tube

Paul Burrell, ex mggiordomo della principessa, ha raccontato in un intervista al The Sun un episodio emblematico su Bashir e il suo rapporto con Lady D. Episodio che potrebbe far luce sulla vicenda. Secondo Burrel, il giornalista gli telefonava per ottenere informazioni sulla principessa e i suoi movimenti, per cercare di scoprire chi lei frequentasse.

Un giorno Lady D entrò proprio durante una di quelle telefonate e lo sentì insinuare che fosse una donna facile. La principessa allora capì che l’amicizia di Bashir era falsa, e che era solo interessato a carpire informazioni sul suo conto.

–> LEGGI ANCHE Maneskin sull’onda del successo: record in Inghilterra. I dettagli

–> LEGGI ANCHE Lorella Cuccarini: un nuovo clamoroso progetto all’orizzonte. Ecco di cosa si tratta

Il sospetto sul quale si basa appunto l’inchiesta è che per strappare lo scoop Bashir abbia sfoderato almeno 32 bugie e calunnie per far sentire Lady D accerchiata e spingerla alla vendetta verso la monarchia. Il giudice dovrà ora indagare su falsificazione, inganno e occultamento.




POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

LE PIU' LETTE

NOTIZIE DA NON PERDERE