Maneskin, altro attacco per il gruppo: arriva l’accusa di plagio

Non un momento facile per i Maneskin: il gruppo è stato accusato di plagio proprio alcuni giorni dopo le accuse per droga. 

maneskin ing
Screenshot instagram

I Maneskin sono un gruppo musicale composto da Damiano David (la voce), Victoria De Angelis, Thomas Raggi ed Than Torchio. Uniti a Roma nel 2016, i quattro raggiunsero la popolarità nel 2017 dopo la partecipazione all’undicesima edizione di X Factor. Nel talent show il gruppo si piazzò al secondo posto in classifica e firmò subito un contratto con l’etichetta discografica Sony Music.

Quest’anno è arrivata la  consacrazione per i Maneskin: la band ha vinto la 71esima edizione del Festival di Sanremo con il brano Zitti e Buoni. Dopo il successo nel Festival della canzone italiana, i romani hanno trionfato anche all’Eurovision Song Contest. Alcuni media, durante la cerimonia, hanno accusato Damiano David di aver assunto droghe e stupefacenti durante la votazione della finale. Dopo alcune analisi, le accuse sono cadute: la vicenda ha avuto un risalto mediatico soprattutto in Francia. Dopo queste problematiche, è arrivata una nuova accusa per il gruppo.

Maneskin, nuovi problemi: arriva l’accusa di plagio

I Maneskin finiscono di nuovo sotto attacco: per il gruppo nato a Roma è arrivata anche l’accusa di Plagio.

damiano maneskin
You Tube

Secondo quanto scritto dai media belgi, il brano ‘Zitti e buoni’ ricorderebbe la canzone ‘You want it, yo’ve got it‘ incisa dal gruppo olandese ‘The Vendettas’ nel lontano 1994. L’emittente Bfmtv ha pubblicato sul web i due brani, mettendoli a confronto. In Francia e in Belgio le notizie stanno circolando con una certa insistenza: in questi due paesi i giornali continuano a trattare in maniera eccessiva le accuse di droga su Damiano.

LEGGI ANCHE –> Coltivava canapa nella sua campagna: 28enne nei guai 

LEGGI ANCHE–> Amici, cantante ricoverato d’urgenza: una tragedia. Cosa è accaduto 

Joris Lissens, membro dei ‘The Vendettas’ (la banda olandese), ha spiegato all’emittente RTL olandese che la canzone è praticamente uguale al loro brano del 1994. “Questi giovani non erano ancora nati ai tempi del nostro gruppo”, ha spiegato. Il video incriminato sta ovviamente raccogliendo un grosso numero di visualizzazioni. I fan italiani, intanto, continuano a difendere a spada tratta i romani.