Covid, il messaggio di Vasco Rossi ai detenuti: “Vi capisco, tenete duro”




Vasco Rossi, in occasione della Maratona oratoria, ha rilasciato un videomessaggio ai detenuti. 

Vasco Rossi Instagram foto
Vasco Rossi (Foto Instagram)

Vasco Rossi è sicuramente uno dei cantautori più amati e apprezzati in Italia. Nella sua immensa carriera ha pubblicato 33 album e ha scritto più di 180 canzoni. Con più di 100 milioni di dischi venduti, il nativo di Zocca è considerato uno degli artisti italiani di maggiore successo nella storia.

La rockstar è stata arrestata in passato diverse volte a causa di detenzione e possesso di stupefacenti. Soprattutto negli anni Ottanta il classe 1952 ha avuto problemi con alcool e droga. In occasione della Maratona oratoria organizzata dalla Camera penale di Bologna, il cantautore ha rilasciato un messaggio tramite video ai detenuti.

Vasco Rossi, messaggio da brividi per i detenuti

“Questa pandemia è stata pesante per tutti, per noi fuori e immagini per voi ancora di più. Ma bisogna tenere duro”: inizia così il messaggio da brividi di Vasco Rossi.

Vasco Rossi
Vasco Rossi (Instagram)

La pandemia ha infatti scatenato una crisi economica, ha messo in ginocchio i sistemi sanitari di tutto il mondo e ha provocato diversi squilibri psicologici. Vasco ha parlato anche della condizione dei carcerati. “Capisco la condizione di chi sta in carcere. Condizione che tra l’altro ho conosciuto”: il cantautore è stato arrestato in passato per i suoi problemi con la droga.

LEGGI ANCHE –> Covid Italia, il bollettino del 6 giugno: i dati aggiornati 

LEGGI ANCHE –> Covid, l’annuncio che tutti aspettavano: le novità da domani

Vasco ha anche citato una delle sue canzoni di maggior successo. “Capisco la rabbia e la tristezza che voi provate. Fate come me, cercate di dare un senso a questa situazione, anche se questa situazione un senso non ce l’ha”. Come al solito, il 69enne utilizza parole molto forti e il suo messaggio sarà stato sicuramente apprezzato.




POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

LE PIU' LETTE

NOTIZIE DA NON PERDERE