La terra ha cambiato la velocità a cui gira: siamo noi i responsabili?




La terra ha cambiato la velocità a cui gira, e gli scienziati cercano di capire se il dato è realmente preoccupante. Il 2020 l’anno più corto.

la terra ha cambiato velocità
You Tube

A causa della pandemia, per noi il 2020 è stato un anno infinito, in realtà però si sono registrati 28 giorni della durata più breve mai registrata negli ultimi 50 anni; una differenza impercettibile per noi, visto che si parla di millisecondi.

Eppure il fatto che la Terra dall’estate scorsa abbia cominciato a ruotare sul suo asse più rapidamente, sembra destare preoccupazione negli scienziati, che stanno studiando il fenomeno.

La nostra idea di “giorno”, viene direttamente dal tempo che impiega la Terra per completare una rotazione su sé stessa. Ma anche se non ci abbiamo mai pensato, per noi questo non è un tempo stabile. Ad oggi, infatti, un giorno dura 86400 secondi, ma questa rotazione pare si stia velocizzando.

Gli studi degli scienziati stanno verificando se davvero il riscaldamento climatico e lo scioglimento dei ghiacci stanno partecipando a questi mutamenti, allora la preoccupazione sarebbe maggiore. In questo caso infatti saremmo noi umani, i responsabili di questo mutamento.

La terra aumenta la velocità, il 2021 potrebbe essere l’anno più breve degli ultimi decenni

la terra ha cambiato velocità
You Tube

Dal 1973 al 2019, il giorno più breve sembra essere il 5 luglio 2005, quando la rotazione terrestre ha impiegato 1,0516 millisecondi in meno del solito. Nel 2020 invece, questo record è stato battuto per ben 28 volte. Il giorno più corto in assoluto è stato il 19 luglio 2020, quando la Terra ha ruotato su se stessa impiegando 1,4602 millisecondi in meno del solito.

–> LEGGI ANCHE Nuova pandemia in arrivo, è questa la previsione dei virologi

–> LEGGI ANCHE Questo è l’animale più pericoloso per l’uomo: massima attenzione

Se la terra continuerà a ruotare sempre più velocemente, il 2021 potrebbe diventare uno degli anni più brevi degli ultimi decenni, con i giorni che dureranno in media 0,05 millisecondi in meno dei soliti 86400 e a fine anno gli orologi atomici potrebbero accumulare un ritardo di 19 millisecondi.




POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

LE PIU' LETTE

NOTIZIE DA NON PERDERE