SUV SI RIBALTA PIU’ VOLTE, MUORE RAGAZZO VENTENNE




In un gravissimo incidente un ragazzo di soli 20 anni ha perso la vita. I medici hanno fatto tutto il possibile per salvarlo. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Trasporto Ambulanza (@trasportoambulanza)

E’ morto in viale Fulvio Testi a Milano, nei pressi della fermata della metro Bignami, un ragazzo di soli 20 anni, l’amico di anni 23 è rimasto ferito nel violento impatto.

Lo schianto si è verificato ieri sera verso le 22.30, ed ha coinvolto solo il suv sul quale viaggiavano i due ragazzi, purtroppo per uno di loro il 118 ha fatto di tutto per salvarlo ma senza successo.

 

DOLORE E SGOMENTO PER LA MORTE DI UN GIOVANE VENTENNE

morti bianche sul lavoro pordenone
pixabay

In base ad una prima ricostruzione, il ventenne è morto alla guida di un suv Bmw X5. L’auto transitava nella corsia centrale all’altezza del civico 304, quando per cause ancora da verificare, le due ruote a sinistra avrebbero toccato lo spartitraffico centrale.

Sicuramente il ragazzo viaggiava ad una velocità molto elevata in quanto l’auto si è ribaltata più volte su se stessa andando ad impattare contro un muretto arrestando la sua folle corsa.

I soccorsi sono intervenuti immediatamente sul posto, che immediatamente si sono resi conto della gravità della situazione, soprattutto per il ventenne.

-> LEGGI ANCHE LA GUARDIA GIURATA: “SO CHI ERA LA DONNA CON DENISE PIPITONE”

-> LEGGI ANCHE MARITO LASCIA LA MOGLIE NELL’AREA DI SOSTA IN AUTOSTRADA: IL MOTIVO

Le lesioni riportate dal conducente del suv sono apparse immediatamente gravissime,  , una volta stabilizzato è stato portato all’ospedale Niguarda dove è stato rianimato diverse volte, purtroppo i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

L’altro ragazzo di 23 anni viaggiava con il ragazzo deceduto, era seduto al suo fianco ed è stato più fortunato. L’ambulanza lo ha trasportato al Policlinico per gli accertamenti del caso ma non è in pericolo di vita.

La famiglia del ventenne è straziata dal dolore, la dinamica dell’incidente è ancora da costruire ma non si esclude che a provocare il violento impatto sia stata l’elevata velocità con la quale viaggiava il mezzo. Possibile anche un colpo di sonno o una distrazione. Saranno ora gli inquirenti a capire come sia potuto succedere.

 

 

 

 




POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

LE PIU' LETTE

NOTIZIE DA NON PERDERE