Michele Merlo: arriva anche il dolce addio della fidanzata




La morte di Michele Merlo, in arte Mike Bird, ex concorrente di Amici16, è stato uno degli argomenti più discussi delle ultime 48 ore.

michele merlo
fonte foto Instagram

I genitori del giovane ventottenne non riescono a darsi pace per la morte del loro unico genito e continuano a chiedersi se tutto ciò si sarebbe potuto evitare. La sofferenza si è estesa a tutto il mondo dello spettacolo, ex colleghi e fan dell’artista hanno mostrato il loro dispiacere e la loro vicinanza alla famiglia in lutto.

La dedica romantica della fidanzata per Merlo

Anche Emma Marrone, sua coach nel talent show Amici, e la padrona di casa Maria De Filippi, hanno espresso il loro dolore pubblicamente. A due giorni dalla morte di Merlo anche la sua fidanzata, Luna Shirin Rasia, rimasta fino ad ora nell’ombra, ha pubblicato un addio che sa più di una dedica d’amore per la sua metà.

michele merlo parla la fidanzata
fonte immagine Instagram

La ragazza ringrazia Merlo per il tempo passato insieme, per averle fatto scoprire l’importanza e il dono dell’amore e per aver creduto sempre in lei. Scrive che lo porterà sempre nel suo cuore e che troverà la forza di poter vivere per entrambi. I due ragazzi convivevano e avevano adottato anche un cane, Martino.

Il caso clinico di Michele Merlo

Nella notte tra giovedì e venerdì Michele Merlo, 28 anni, è stato colpito da una emorragia celebrali causata da una leucemia fulminante. È stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Maggiore di Bologna in cui è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Le condizioni del giovane erano peggiorate con il passare delle ore e nella tarda serata di domenica è stato registrato il decesso.

-> LEGGI ANCHE MICHELE MERLO, IL PADRE VUOLE VEDERCI CHIARO. TROPPE OMBRE SULLA MORTE DEL 28ENNE

-> LEGGI ANCHE GUGLIELMO EPIFANI È MORTO OGGI: LA VERITÀ SUL RICOVERO E LE CAUSE DEL DECESSO

Rabbia e disperazione per i genitori del cantante, che il giorno prima dell’operazione era stato mandato via dal pronto soccorso di Vergato. Nonostante lamentasse innumerevoli sintomi, essi non sono stati considerati allarmanti per i medici che lo hanno visitato, il ragazzo infatti è stato rispedito a casa con la diagnosi di placche alla gola.




POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

LE PIU' LETTE

NOTIZIE DA NON PERDERE