Sorprende i ladri in casa: il dramma dopo la sparatoria




Furto terminato in tragedia questa notte all’interno di una villa del nord Italia. Vittima il padrone di casa, ucciso dai ladri

carabinieri sul luogo dei ladri (youtube)
Carabinieri sul luogo della rapina (youtube)

Quando ha sentito scattare l’allarme antifurto, l’architetto non ci ha pensato due volte e è sceso subito a controllare.

Disgraziatamente è incappato nella coppia di banditi che non hanno avuto nessuna esitazione nel fare fuoco nel tentativo di sfuggire alla cattura e si sono poi dileguati.

L’uomo, un professionista 49enne, si è accasciato al suolo ed è stato raggiunto dalla moglie, che ha chiamato immediatamente i soccorsi.

All’inizio sembrava che il suo fosse solo un malore, ma all’arrivo dei paramedici si è capito che la situazione era ben più grave. L’uomo era stato colpito da un colpo di pistola all’addome, causandogli una grave emorragia.

Inutili i tentativi di rianimazione degli operatori del 118, per l’architetto non c’è stato più nulla da fare.

I ladri entrati nella villetta di Piossasco dal retro della casa

La rapina finita nel sangue è avvenuta a Piossasco, pochi chilometri fuori Torino, in Via del Campetto 33. La vittima si chiamava Roberto Mottura, tra pochi giorni sarebbe stato il suo compleanno.

Villa Piossasco (youtube)
L’ingresso della villa a Piossasco (youtube)

Da quanto si è appurato, verso le 4 di stamattina, i due malviventi hanno rotto l’anta di una finestra posta a due metri di altezza sul retro della villetta plurifamiliare.

A questo punto sono scivolati dentro, venendo però scoperti dal proprietario di casa, svegliatosi a causa dell’allarme. Si presume ci sia stata quindi una colluttazione, in seguito alla quale hanno sparato all’uomo direttamente, o è partito un colpo per errore.

Accorsi sul luogo della disgrazia, parenti e amici del quarantenne, che non riescono a capacitarsi dell’accaduto .

Spiegano infatti che all’interno dell’abitazione non c’era nulla realmente di valore e che nonostante tutto, già in diverse occasioni avevano tentato di rapinarla.

Il signor Attilio, padre della vittima, ha dichiarato a La Stampa che lui stesso, che abita poco lontano, ha subito sei tentativi di furto in 5 anni. Eppure il figlio si era trasferito in quella zona pensando potesse essere più sicuro per la sua famiglia.

–> Leggi anche Auto incendiata con cadavere all’interno, è mistero nel torinese

–> Leggi anche Incidente a catena sull’ A4 Torino Milano, feriti dai 15 ai 74 anni

Sul posto indagano i carabinieri della compagnia di Moncalieri e quelli del comando provinciale.




POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

LE PIU' LETTE

NOTIZIE DA NON PERDERE