Diritti tv, la risposta di Dazn alla maxi offerta di Sky di 500 milioni




Sky ha messo sul piatto un’offerta succulenta pari a 500 milioni per condividere i diritti della prossima serie A: la risposta di Dazn.

Partita Inter su Dazn
Partita Inter su Dazn (foto Instagram)

I diritti televisivi per il trienno 2021-2024 hanno subito uno scossone senza precedenti. Sky, dopo tantissimi anni, ha perso una larga fetta della Serie A: l’emittente trasmetterà in co-esclusiva 114 partite a stagione, che tradotto sono 3 per giornata. Sulla storica piattaforma televisiva sarà possibile vedere l’anticipo del sabato delle ore 20.45, la partita domenicale delle ore 12.30 e il posticipo del lunedì delle 20.45. Sky, tuttavia, mantiene la larga offerta di servizi: campionato di serie B, Champions League, Europa League, Premier League, Ligue 1 e Bundesliga, senza dimenticare tutti gli altri sport come Formula 1, MotoGp, NBA, Rugby, eccetera.

Dazn, dal canto suo, ha acquisito i diritti per il triennio 2021-2024 di tutte le partite della serie A, con 7 in esclusiva. Sky, secondo quanto avanzato dai maggiori quotidiani, avrebbe messo sul piatto un’offerta da 500 milioni per poter rendere disponibile ai propri abbonati l’app Dazn.

Maxi offerta di Sky per i diritti della serie A: la risposta di Dazn

La perdita dei diritti televisivi della serie A è stato un duro colpo per Sky. Per questo motivo l’azienda ha deciso fare un’offerta faraonica a Dazn per fare un grandissimo “regalo” ai propri abbonati.

Juventus partita
Juventus (Foto Instagram)

Il gruppo Dazn ha però rifiutato i 500 milioni di euro offerti da Sky per condividere i diritti tv della serie A italiana. Una mossa coraggiosa da parte del servizio di streaming che lo scorso marzo aveva acquistato per 2,5 miliardi tutte le partite delle prossime tre stagioni del campionato italiano.

–> Leggi anche Chiara Ferragni, il suo nuovo progetto è da urlo: fan increduli 

–> Leggi anche Maria De Filippi com’è dietro le telecamere? Indiscrezioni sulla conduttrice 

Dazn, in questi anni, ha spesso deluso i telespettatori a causa di alcuni problemi tecnici durante la trasmissione delle partite. Tra rallentamenti e bug vari, gli utenti hanno spesso protestato anche sui social network. Nulla da temere: l’azienda, stando a quanto riportato da Bloomberg, ha deciso di investire un miliardo di euro in tecnologia.

 




POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

LE PIU' LETTE

NOTIZIE DA NON PERDERE