Covid Italia, il bollettino del 12 giugno: i dati aggiornati

Covid Italia, i dati aggiornati del 12giugno: ecco il bollettino con contagi, morti e guariti delle ultime 24 ore.

covid bollettino
Screenshot You Tube

Grande attesa per il bollettino di oggi. Prosegue il trend in discesa in Italia: da qualche settimana si è registrato un crollo nel numero dei nuovi casi e dei morti. Dopo un inverno lungo e difficile, e una primavera difficile (con i casi giornalieri che crescevano di giorno in giorno) con l’arrivo del caldo e l’aumento del numero di vaccinazioni si è capovolta la situazione.

Finalmente gli ospedali si stanno svuotando e ogni giorno si assiste ad un netto calo sia di pazienti in terapia intensiva che quelli ricoverati nei reparti ordinari. Guardiamo insieme il bollettino di oggi 12 giugno, soffermando l’attenzione sul numero dei morti, dei nuovi positivi e dei guariti.

Covid Italia, il bollettino del 12 giugno: i dati

Secondo quanto si legge nell’ultimo bollettino diramato, nelle ultime 24 ore si contano 1.723 nuovi contagiati. Il tasso di positività è allo 0.8%.

Reparto in ospedale
Reparto Ospedale (pixabay)

I tamponi effettuati sono stati 212.966, un dato inferiore rispetto alla giornata di ieri (217.610). I pazienti in terapia intensiva sono al momento 574: nonostante i 25 nuovi ingressi, c’è stato un calo di 23 unità rispetto a ieri. Le persone che hanno perso la vita tra ieri e oggi a causa del virus sono 52: il numero totale sale quindi a 126.976. La Regione che ha fatto registrare il più alto numero di positivi è la Lombardia con 255, seguita dalla Campania (187), dal Lazio (164) e dalla Toscana (146). Anche l’Emilia

–> Leggi anche Covid Italia, il bollettino di oggi 11 giugno: i dati aggiornati 

–> Leggi anche Covid Italia, il bollettino del 10 giugno: i dati aggiornati 

La questione Astrazeneca continua a preoccupare: dopo la morte della ragazza di 18 anni, la famiglia di un uomo deceduto per trombosi a Brescia (aveva ricevuto una dose) ha deciso di richiedere l’autopsia. Ieri c’è stata una riunione molto importante in cui è stato deciso che questo vaccino sarà somministrato solo alle persone che hanno superato i 60 anni. Anche per il vaccino Johnson & Johnson è probabile che si seguirà la stessa strada.