La Casa di Carta, quinta stagione. Vinceranno i buoni o i cattivi?

Torna la serie spagnola “La casa di carta”, che ha riscontrato un grande successo in tutto il mondo. Si era fermata alla quarta stagione.

la casa di carta
Cast, La Casa di Carta, (Screenshot Instagram)

La quinta stagione della serie ideata da Álex Pina partirà il 3 settembre prossimo ed è suddivisa in 2 parti, la seconda partirà il 3 dicembre. Si tratta di 5 puntate a volume. Una chiara operazione di marketing per incrementare gli abbonamenti Netflix.

Ad ogni modo la produzione ha già il suo lungo seguito, appassionando il pubblico di tutto il mondo. Purtroppo, però, la prossima stagione sarà anche l’ultima.

La sceneggiatura è molto avvincente. La storia, infatti, insieme al carisma degli attori, tiene il pubblico incollato allo schermo. La Casa di Carta ha proprio tutte le carte in tavola per equiparare una produzione americana.

La storia non è solo coinvolgente, si tratta di adrenalina allo stato puro. Per mantenere, però, un livello di questo tipo a un certo punto bisogna arrivare a un finale, altrimenti si rischia di essere ripetitivi.

Tokio, Lisbona, Rio, Denver, Stoccolma, Helsinki, sono loro i protagonisti che, insieme al Professore, devono uscire da una situazione alquanto difficile e senza apparente via di scampo.

La Casa di Carta 5, vinceranno i buoni o i cattivi?

E’ difficile all’interno di questa storia stabilire chi siano i buoni e chi i cattivi. Ad ogni modo, chiaramente, noi tifiamo tutti per i rapinatori, che abbiamo lasciato in una situazione di apparente vittoria.

la casa di carta
Cast, La Casa di Carta, (Screenshot Instagram)

I ragazzi della banda in rosso, infatti, esultano per essere riusciti a liberare Lisbona ma nel frattempo il Professore è stato scoperto dalla spietata ispettrice Sierra e per la prima volta non ha un piano per uscirne. Un finale decisamente aperto che ha reso ovvia, e ben sperata per i fan, la presenza di una quinta stagione.

–> Leggi anche Barbara D’Urso esplosiva, calze seducenti e tacchi vertiginosi: che gambe – foto

–> Leggi anche Europei, torna il pubblico all’Olimpico: le norme per entrare allo stadio

“Nel volume 2 ci concentriamo maggiormente sulla situazione emotiva dei personaggi. È un viaggio attraverso la loro mappa sentimentale che ci collega direttamente al punto da cui sono partiti” afferma Alex PIna. E tutti si chiedono se ci sarà un lieto fine anche per Rio e Tokio.