Covid Italia, il bollettino di oggi 19 giugno: i dati aggiornati

Covid Italia, i dati aggiornati del 19 giugno: ecco il bollettino con contagi, morti e guariti delle ultime 24 ore.

Tamponi Covid
Tampone (Foto Instagram)

Dopo tanti mesi difficili, nel nostro paese torna la speranza: i dati migliorano giorno dopo giorno ed è finalmente ridotta la circolazione del virus. Anche la pressione sugli ospedali cala costantemente così come il numero di decessi quotidiani. I vaccini stanno dando una grande aiuto per uscire dall’emergenza. Il caos legato ad Astrazeneca rischia di rallentare il tutto: diversi cittadini non vogliono sottoporsi al cosiddetto mix ricevendo un altro tipo di vaccino come seconda dose.

Il premier Draghi, ieri sera, ha rilasciato alcune dichiarazioni importanti. Il 73enne ha svelato che l’eterologa funziona e che proprio martedì riceverà la seconda dose di un vaccino diverso. Come se non bastasse, il nativo di Roma ha anche annunciato di voler chiedere al Cts lo stop per le mascherine all’aperto. Guardiamo intanto i dati dell’ultimo bollettino diramato dal Ministero della Salute.

Covid, il bollettino di oggi 19 giugno: i dati aggiornati

Stando a quanto si legge nell’ultimo bollettino quotidiano, i nuovi casi sono 1.197 a fronte di 249.988 tamponi effettuati.

Reparto in ospedale
Reparto Ospedale (pixabay)

Le Regioni che hanno registrato il maggior numero di nuovi casi sono la Lombardia  e la Sicilia con 183. Il tasso di positività resta allo 0,5%. Calano ancora le terapie intensive (- 22 nonostante 10 nuovi ingressi) e i ricoveri ordinari (-208). Nelle ultime 24 ore ci sono state altre 28 morti legate al virus: sono 127.253 le persone che hanno perso la vita a causa del Covid.

–> LEGGI ANCHE COVID ITALIA, IL BOLLETTINO DI OGGI 18 GIUGNO: I DATI AGGIORNATI 

–> LEGGI ANCHE COVID ITALIA, IL BOLLETTINO DI OGGI 17 GIUGNO: I DATI AGGIORNATI 

La situazione sta migliorando un po’ ovunque ma preoccupano i focolai generati dalle nuove varianti. La variante Delta, ad esempio, sta terrorizzando il Regno Unito: Boris Johnson ha già annunciato di non voler allentare le misure di sicurezza. Stando alle parole di Brusaferro, la “Delta” può eludere la protezione dei vaccini. Anche in Russia si registra un picco di contagi: per raggiungere l’immunità di gregge occorre ora vaccinare l’88% della popolazione mondiale.