Covid Italia, il bollettino di oggi 20 giugno: i dati aggiornati

Covid Italia, i dati aggiornati del 20 giugno: ecco il bollettino con contagi, morti e guariti delle ultime 24 ore.

mamma esame medico
Pixabay

L’Italia, da domani, sarà quasi tutta in zona bianca. Il trend è in discesa ormai da settimane: a preoccupare in questo periodo è la cosiddetta variante Delta. Nel Regno Unito, nonostante la massiccia campagna di vaccinazione, i contagi giornalieri stanno preoccupando il mondo intero. Stando al parere degli esperti, per avere una copertura contro questa variante così preoccupante bisogna ricevere le doppie dosi di vaccino.

Tralasciando la situazione negli altri paesi, guardiamo insieme il bollettino aggiornato di oggi 20 giugno 2021. Il numero dei nuovi contagi scende sotto quota mille mentre il tasso di positività si attesta allo 0.58%.

Covid Italia, il bollettino di oggi 20 giugno

La curva in Italia continua a scendere: stando al bollettino, nelle ultime 24 ore i contagi sono stati sotto quota mille (per la precisione 881). I tamponi effettuati sono stati 150.522 e il tasso di positività resta intorno allo 0,58%.

Ospedale Instagram Foto
Ospedale (Fonte Instagram)

Il numero di attuali positivi scende a 87.710, in calo di 1.440 rispetto alla giornata di ieri. Le Regioni con il più alto numero di nuovi contagiati sono Lombardia (145) e Sicilia (135). Con 2.304 guariti nelle ultime ore, le persone che hanno sconfitto il virus dall’inizio dell’emergenza sono 4.037.996. Calano leggermente le terapie intensive (-5) e i ricoveri ordinari (-60).

–> LEGGI ANCHE COVID ITALIA, IL BOLLETTINO DI OGGI 19 GIUGNO: I DATI AGGIORNATI

–> LEGGI ANCHE COVID ITALIA, IL BOLLETTINO DI OGGI 18 GIUGNO: I DATI AGGIORNATI 

Per quanto riguarda le vaccinazioni, il 26% degli italiani ha una copertura totale. Secondo gli ultimi aggiornamenti, dal 28 giugno potrebbe essere eliminato l’obbligo di mascherina all’aperto. Non appena anche la Valle D’Aosta diventerà zona bianca, tutto il paese si troverà nella fascia di colori in cui non ci sono restrizioni. Secondo altre fonti, tuttavia, l’obbligo di mascherina all’aperto potrebbe cadere il prossimo 5 luglio. Sul fronte economia, invece, non si può sorridere: secondo Confommercio l’anno scorso si è registrato un calo dell’11,7 % dei consumi con una perdita complessiva peggiore dal secondo Dopoguerra. I giovani, nonostante qualche episodio controverso (una festa privata a Napoli con oltre 100 persone è stata sospesa dalle forze dell’ordine) stanno correndo per vaccinarsi velocemente.