Lilli Gruber e la maternità mancata: la giornalista racconta la verità

Lilli Gruber, la nota giornalista tv, si mette a nudo per il Corriere della Sera dove parla della sua decisione di non avere figli.

lilli gruber
Lilli Gruber, screenshot You Tube

La nota giornalista Lilli Gruber si racconta per la prima volta nel podcast Mama non mama del Corriere della Sera, parlando della sua decisione di non avere figli e dei tabù legati alla non-maternità che aleggiano intorno alle donne.
La Gruber, nata a Bolzano il 19 aprile del 1957, spiega che la maternità mancata non gli pesa, perchè è una scelta di vita, che va rispettata e compresa. Continua parlando di come sia sbagliato credere che l’identità femminile passi obbligatoriamente attraverso un figlio, per dare un senso alla propria esistenza.

“Non sei mamma, non puoi capire: è la frase che più spesso si sentono dire le donne che non hanno avuto figli. Superficialmente si potrebbe allora dire: sei madre, non puoi capire” ha spiegato Lilli Gruber nell’intervista, “Ma capire cosa? Usare la maternità come un’illuminazione esistenziale rende un pessimo servizio alle donne”.

Per la Gruber ridurre una donna semplicemente al suo essere madre oppure no è un errore e toglie alle donne il diritto alla libertà.

Lilli Gruber, la vita privata

lilli gruber
Lilli Gruber, screenshot You Tube

Lilli Gruber parla perfettamente ben quattro lingue, è una giornalista di fama internazionale e conduce trasmissioni di successo.

E’ sposata dal 2000 con il giornalista e scrittore francese Jacques Charmelot, e insieme a lui, la conduttrice ha scelto di percorrere una strada che oggi è considerata ancora “non convenzionale”. “Ma io non ho fatto figli per una scelta precisa. Sarei dovuta essere un’altra persona da quella che sono. Non era un questione di impegno o di tentativi, ma di scelte e priorità: i figli bisogna innanzi tutto volerli”.

–> LEGGI ANCHE Chiara Ferragni inarrestabile: brinda su Instagram al nuovo traguardo

–> LEGGI ANCHE Totti e Ilary, un amore inossidabile: “16 anni di noi!”

Nessun “treno perso” quindi per la conduttrice, che rimane decisa e felice della propria scelta.