Meteo, in arrivo caldo record: 42° in tre regioni

Il bollettino delle regioni a rischio per l’allerta meteo delle prossime 48 ore.

gelato
fonte immagine Pixabay

Quest’anno l’arrivo dell’estate si è fatto attendere qualche giorno in più rispetto a tutti gli anni passati, dove a maggio avevano già temperature pienamente estive.

Il meteo ha rispettato il calendario solare e, dal 21 giugno, ha dato il benvenuto all’estate. Le temperature si sono alzate nel giro di una settimana e adesso si prevedono forti ondate di calore che spaventano la popolazione.

Per le prossime 48 ore si prospetta un’allerta meteo in cui tre o quattro regioni del sud Italia toccheranno picchi di 40 o addirittura 42 gradi.

Ecco quali sono le regioni più a rischio

Stando alle informazioni divulgate dal servizio meteorologico dell’Aeronautica militare, nei prossimi due giorni si registreranno oltre 38 gradi sulle aree interne di Campania e Molise. Le altre regioni del sud come Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia saranno protagoniste dell’ondata di calore massima (oltre i 4042 gradi).

Se il caldo afoso è arrivato prepotentemente nella zona meridionale, al nord possono godere ancora di temperature nella norma. Al momento le regioni che preoccupano maggiormente sono Calabria e Sicilia.

anziani
fonte immagine Pixabay

Per quanto riguarda la Sicilia, a Catania è scattata l’allerta rosso-arancione per le ondate anomale di calore previste per i prossimi giorni. Il servizio di Protezione civile comunale ha segnalato il livello di criticità a 2, arancione, fino a martedì 22 giugno, e a 3, rosso, per la giornata di mercoledì 23.

Il livello 2 ha temperature elevate e condizioni metereologiche per la salute delle persone più deboli fisicamente. Il livello 3 invece indica un elevato rischio per tutta la popolazione colpita da ondate di calore per più giorni consecutivi.

Nel caso di allerta rossa la fascia degli individui a rischio non è solamente limitata ai soggetti deboli come anziani e bambini ma anche a tutte quelle persone attive che non hanno problemi di salute.

Anche Bologna, in vista del caldo che colpirà il nostro Paese nei prossimi giorni, ha lanciato un’allerta per pronto soccorso, ospedali, case di cura e strutture per l’assistenza degli anziani per prevenire i malesseri che potrebbero colpire i cittadini.

-> LEGGIA ANCHE I CIBI DELL’ESTATE 2021: QUALI SONO I PIÙ AMATI DAGLI ITALIANI

-> LEGGIA ANCHE COVID, LA VARIANTE DELTA HA TRE VERSIONI: UNA LA PIÙ PERICOLOSA

Sono stati chiamati in causa anche medici e pediatri di famiglia e gli infermieri dell’assistenza domiciliare.

Gestione cookie