Covid Italia, il bollettino di oggi 26 giugno: i dati aggiornati

Covid Italia, il bollettino di oggi 26 giugno: i dati aggiornati dei nuovi positivi, dei morti e dei guariti. 

Tamponi Covid
Tampone (Foto Instagram)

La situazione in Italia è nettamente migliore rispetto ad altri paesi: nella nostra Nazione il numero di nuovi casi è decisamente contenuto e adesso si può finalmente effettuare il tracciamento dei contagi. Preoccupa tuttavia la cosiddetta ‘Delta’: la variante sta iniziando a circolare anche nelle nostre Regioni e ci sono focolai sparsi su tutto il territorio (in particolare in Campania). Stando ai dati, la variante indiana è passata dal 4,2% del totale di maggio al 16,8% di giugno.

Con l’ingresso della Valle D’Aosta in zona bianca, da lunedì tutta l’Italia sarà nella fascia di colori in cui non sono presenti restrizioni. Il ritorno alla normalità sembra vicino (nonostante la paura per la variante Delta): il Cts ha dato il via libera anche per le discoteche (servirà però il green pass). Guardiamo insieme il bollettino di oggi 26 giugno 2021, focalizzando la nostra attenzione sui nuovi positivi, sul tasso di positività e sui decessi.

Covid Italia, il bollettino di oggi 26 giugno: dati aggiornati

I nuovi casi accertati nelle ultime 24 ore sono 838 a fronte di 224.493 tamponi. Lieve aumento, quindi, ma il numero resta ancora sotto quota mille. Il tasso di positività resta stabile (0,4 %).

immunità di gregge covid
Pixabay

Il dato dei morti è condizionato dal bollettino della Campania: nella Regione del sud Italia nessun morto per Covid nelle ultime 48 ore ma sono stati registrati 20 decessi accaduti tra aprile e giugno ma segnalati solo oggi. Sono 198 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, mentre quelli ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.771.

–> LEGGI ANCHE COVID ITALIA, IL BOLLETTINO DI OGGI 25 GIUGNO: I DATI AGGIORNATI 

–> LEGGI ANCHE COVID ITALIA, IL BOLLETTINO DI OGGI 24 GIUGNO: I DATI AGGIORNATI 

Cala ancora la pressione sugli ospedali: si registra un -128 per i ricoveri ordinari e un -8 per le terapie intensive. Mentre continua la campagna di vaccinazione di massa, un dato invita alla riflessione: ci sono ancora 2 milioni e 700 mila italiani over 60 che non hanno ricevuto neppure la prima dose di vaccino. Il caso Regno Unito, comunque, consiglia prudenza: oggi 18.270 contagi in 24 ore, il dato più alto dal 5 febbraio.