Cts annuncia “discoteche aperte”. Ecco cosa fare per entrare

Arrivato il via libera del Cts sulla riapertura delle discoteche e dei locali da ballo purché siano rigorosamente all’aperto.

folla
fonte immagine Pixabay

Sembra quasi un sogno, dopo un anno di chiusura e coprifuoco, poter ritornare alla normalità estiva ma, come sempre, ci saranno delle regole ferree da rispettare per poter godere di questo momento in tutta sicurezza.

Seppur ci sarà una nuova rinascita della vita mondana, allo stesso tempo non devono essere dimenticate le misure di sicurezza in materia anti Covid19. La prima cosa che ogni cittadino deve possedere per poter entrare in discoteche e altri locali da ballo è il Green Pass. D’altra parte anche il locale deve mettere in atto le dovute precauzioni, sarà possibile infatti ospitare solamente il 50% del totale degli ospiti che il singolo locale prevede.

Quando sono previste le riaperture?

dj
fonte immagine Pixabay

Il Cts è arrivato a tale conclusione nelle scorse ore dopo aver sottolineato di come il quadro epidemiologico attuale benefici di una bassa circolazione del virus in Italia. Se da una parte i bollettini delle ultime settimane sono confortevoli per i cittadini, allo stesso tempo la minaccia della variante Delta incombe sempre di più sul nostro Paese. Nella nota emessa dal Cts viene ricordato anche l’alto tasso di trasmissibilità della nuova variante in circolazione.

Tenendo in considerazione tutti i pro e i contro del caso, il Cts si è schierato a favore dell’apertura delle discoteche a patto della piena attenzione da parte sia dei cittadini che degli esercenti stessi. Oltre alle regole sopracitate restano ancora in vigore le classiche formule di controllo della temperatura, che non deve superare i 37.5, che il soggetto interessato non abbia sintomi riconducibili al Covid e il rilascio del nominativo all’ingresso del locale per permettere la rintracciabilità in caso di soggetti positivi.

Infine le raccomandazioni del Cts vanno anche alle Autorità Sanitarie Locali e alle altre istituzioni coinvolti nella validazione e rispetto dei protocolli di prevenzione igienico sanitaria garantendo il massimo rispetto delle misure di sicurezza imposte.

–> LEGGI ANCHE PESTICIDI: COME RIUSCIRE A DECIFRARE LE ETICHETTE? I CODICI SEGRETI

–> LEGGI ANCHE FUNGO NERO PIEGA L’INDIA: LA LETALE INFEZIONE GIUNGERÀ ANCHE IN ITALIA?

Non è ancora stata annunciata la data di riapertura dei locali in questione ma la preoccupazione va soprattutto ai giovani che rappresentano sia la fascia d’età che maggiormente frequenta questi posti e sia la fascia di soggetti con meno copertura vaccinale rispetto all’intera popolazione.