Olimpiadi di Tokyo: imposta astinenza sessuale agli atleti

Manca meno di un mese alle Olimpiadi di Tokyo e il governo impone una nuova norma: niente sesso per gli atleti, pena l’esclusione immediata. I dettagli.

Olimpiadi di Tokyo olimpiadi
Screenshot da YouTube

“Chi non lavora, non fa l’amore” cantava Adriano Celentano, ma qui le canzoni del molleggiato purtroppo non c’entrano. O forse sì? Vero è che manca meno di un mese alle Olimpiadi di Tokyo, l’edizione più complicata della storica kermesse sportiva e fa discutere un veto del governo. Gli atleti olimpionici sono diffidati dall’avere incontri troppo ravvicinati nel Villaggio Olimpico e per tutta la durata dei Giochi.

Proprio così: alle Olimpiadi di Tokyo gli sportivi in gara non potranno avere rapporti sessuali oppure scambiarsi dei baci e altri effusioni. Il Comitato Internazionale Olimpico è stato molto chiaro e i provvedimenti in caso di negligenza, saranno severissimi. Infatti, gli atleti che non rispetterano l’astinenza sessuale verranno immediatamente squalificati e allontanati dai Giochi. Ma perché questo divieto?

Olimpiadi di Tokyo: niente sesso, pena l’esclusione

Proprio quando giungono notizie sorprendenti sulle tendenze amorose mondiali del 2021, alle Olimpiadi di Tokyo arriva una glaciale imposizione: l’astinenza sessuale per tutti gli atleti. Il veto imposto dal Comitato Internazionale Olimpico ha fatto molto discutere, soprattutto in un’estate, definita dai sociologi, come la più attesa per concedersi un po’ di tenerezze senza impegno.

Ma perché questa sarebbe stata l’estate dell’amore fugace per eccellenza? La risposta viene ancora una volta dal Covid-19: numerosi studi statistici hanno provato come l’esasperazione per la mancanza di contatto dovuta alla pandemia, abbia “stimolato” le persone a cercare un partner. Non proprio per la vita, s’intende, eppure anche questo alle Olimpiadi di Tokyo sarà categoricamente vietato.

Olimpiadi di Tokyo tokyo
Pixabay

Il pericolo che si vuole scongiurare proprio alle Olimpiadi di Tokyo è una nuova ondata di contagi da Coronavirus. Di già la posticipazione dei Giochi Olimpici dal 2020 al 2021 ha causato un grande dispendio di denaro pubblico e l’eventualità di “mandare tutto all’aria per un bacio” non è minimamente contemplata. Il veto del sesso tra gli atleti e l’obbligo di mascherina e tamponi regolari, saranno le uniche armi del Giappone contro il virus.

–> LEGGI ANCHE FUNGO NERO PIEGA L’INDIA: LA LETALE INFEZIONE GIUNGERÀ ANCHE IN ITALIA?

–> LEGGI ANCHE CALCIO, SVOLTA INCREDIBILE: LA UEFA ABOLISCE UNA REGOLA STORICA

Lo stesso imperatore Naruhito si è detto estremamente preoccupato per l’avanzata dei contagi nella sua nazione. Inoltre, due membri del team ugandese sono risultati positivi alla variante Delta. Ecco che, tra le misure estreme che il Cio potrebbe adottare in caso d’emergenza, ci sarebbe anche quella di escludere completamente il pubblico ai prossimi Giochi Olimpici.