Nanni Moretti, il secondo tumore che l’ha attaccato: “tante sedute di radioterapia…”

Il famoso attore e regista italiano ha confessato di essere stato vittima di un secondo tumore che l‘ha costretto alla radioterapia

Una volta terminati gli studi superiori, Moretti si è avvicinato subito al mondo del cinema filmando il suo primo cortometraggio, il quale si intitola “La sconfitta”.

 

Nanni Moretti (Instagram)

Il debutto vero e proprio è arrivato qualche anno più tardi, precisamente nel 1976, quando è uscito nelle sale “Io sono un autarchico”, film in cui lui stesso interpreta il personaggio di Michele.

Nel corso del tempo Nanni è riuscito a far emergere tutte le sue doti artistiche, sfornando una serie di pellicole di successo. Tra queste ricordiamo titoli come “La messa è finita”, “La stanza del figlio”, “Il caimano” e “Habemus Papam”.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nanni Moretti (@nannimoretti_)

Lo scorso 11 luglio è stata trasmessa in anteprima al Festival di Cannes la sua ultima commedia, “Tre piani”, mentre l’uscita nelle sale è attesa per la seconda metà di settembre.

Leggi qui -> Maria De Filippi, prima della tv voleva fare altro: il suo “fallimento” | Ecco di cosa si tratta

Leggi qui -> Flavio Insinna ed il palinsesto estivo della Rai. Ce n’è per tutti i gusti, basta scegliere

Nanni Moretti ed il secondo tumore

L’attore è nato in provincia di Bolzano, durante un viaggio dei suoi genitori. Tuttavia è sempre vissuto a Roma, dove tutt’oggi ancora abita. Nanni ha un figlio di nome Pietro, nato nel 1996 dalla relazione sentimentale con la sua ex, Silvia Nono.

Mentre la storia d’amore con quest’ultima è naufragata, non si può di certo dire altrettanto della sua carriera, sempre florida e brillante. I riconoscimenti da lui ricevuti sono stati molteplici, tra cui nove David di Donatello, undici Nastri d’argento e tre Globi d’oro.

Purtroppo però, la sua vita è stata caratterizzata anche da momenti di dolore. Il regista è stato colpito dal Linfoma di Hodgkin, un tumore maligno che attacca il sistema linfatico. La triste vicenda è stata raccontata all’interno dell’ultima parte del suo film “Caro diario”.

Nonostante la drammaticità della malattia, nel corso della suddetta pellicola Nanni ha dato allo spettatore una visione ironica del percorso che lo ha portato alla guarigione. Di recente però, il sessantasettenne ha svelato di aver avuto una ricaduta.

 

Ancora una volta lo ha fatto in pubblico, ovvero in occasione della Festa del cinema di Roma, durante la presentazione di un suo corto. Moretti ha mostrato delle immagini inserite in un video inedito apparso sullo schermo alle sue spalle, che lui stesso ha commentato: “Ho avuto un altro tumore. Ho filmato una delle mie tante sedute di radioterapia, una delle tante a cui mi sono sottoposto”.