Striscia la Notizia tuona contro Massimo Boldi: È tutto falso

In queste ore è scoppiato un caso riguardo le origini del programma ‘Striscia la notizia’. La produzione ha risposto a Massimo Boldi

Chi ha inventato ‘Striscia la notizia’? In queste ore si è alzato nuovamente un polverone su quelle che sono state le parole di Massimo Boldi, uno degli attori più amati dal pubblico e grande rappresentante della comicità italiana sul grande schermo.

 

Massimo Boldi
Massimo Boldi (Instagram)

Come dimenticare i successi di Boldi al cinema, soprattutto quelli legati alla sua collaborazione con Christian De Sica, gli ormai noti ‘Cinepanettoni‘. Insomma, Boldi per anni ha cavalcato la cresta dell’onda, grazie ad una serie di film entrati di diritto nel cuore del pubblico italiano, sempre alla ricerca di spunto in grado di strappare una risata.

Massimo, tra l’altro, è anche un volto noto della televisione. Negli anni abbiamo visto molte volte Boldi ospite sul piccolo schermo, ma anche protagonista di diversi format (i più recenti ‘Ballando con le stelle’ e ‘Top dieci’). Tra questi programmi, ai quali Massimo ha prestato la sua presenza, c’è anche ‘Striscia la notizia’. E qui, direbbe qualcuno, casca l’asino.

Si, perchè durante una recente intervista al podcast ‘Muschio Selvaggio‘, condotto da Fedez e Luis Sal, proprio l’attore comico si è lasciato andare a delle rivelazioni molto particolari che hanno letteralmente colto di sorpresa i social e tutti i fan si Massimo, ma anche quelli di ‘Striscia la notizia’.

Leggi qui —> Massimo Boldi sulla lite con Christian De Sica, spunta il retroscena dopo anni: “Ha deciso di…”

Leggi qui —> Ilary Blasi, la grande paura per il figlio: la denuncia in pubblico

‘Striscia la notizia’ contro Massimo Boldi: cosa è successo

In sostanza, Boldi avrebbe rivendicato la paternità del format di Canale 5 che, notoriamente, viene attribuita all’autore Antonio Ricci. E cosi, proprio durante la sua ospitata a ‘Muschio Selvaggio’, Massimo ha rivelato di essere stato lui ad aver dato l’idea (inizialmente scartata) del programma che oggi rappresenta uno dei più seguiti sulle reti Mediaset.

Ma in questi casi, le risposte arrivano in maniera repentina e netta. Cosi proprio dalla redazione di ‘Striscia la notizia’ è arrivato un chiarimento relativo alle parole di Boldi. Una smentita su quella che è stata la genesi del format di casa Mediaset, che secondo l’attore trarrebbe spunto dalla creazione del “tg del condominio”, una sorta di telegiornale satirico che è stato portato in scena anche nello storico palco del “Derby” di Milano.

“Nulla di meno fondato. Intanto vi ricordiamo che, fin dalle origini della televisione, nella parodia del telegiornale si sono esercitati molti comici: da Walter Chiari a
Gino Bramieri, da Alighiero Noschese a Raimondo Vianello, ad Antonio
Amurri e Dino Verde, fino a Massimo Boldi, Rocco Tanica, etc etc. Invece quello di Striscia la notizia è un format italiano unico al mondo e molto diverso dalla parodia del tg: come tutti sanno, la nostra peculiarità è quella di realizzare autentici servizi giornalistici, anticipando spesso i media ufficiali”, le dichiarazioni da parte della produzione di ‘Striscia’, che ha prontamente smentito le parole di Boldi.

“Infatti veniamo contattati quotidianamente da centinaia di cittadini che ci
chiedono di intervenire per denunciare truffe o illeciti. Se vi servisse anche la prova provata: guardare una puntata ) del telegiornale di Cipollino. E poi una di Striscia. Potrete constatare che si tratta di due prodotti televisivi completamente differenti. Quella di Boldi, quindi, non è altro che una fake news”, la chiosa amara.