Carla Bruni, la confessione lacerante sull’AIDS: “Una lunga battaglia contro una malattia gravissima”

Carla Bruni si è resa artefice del racconto di un dramma che ha devastato la sua vita. Andiamo a vedere di che si tratta

La nota cantautrice nata a Torino si è trasferita in Francia quando era ancora una bambina, per la precisione all’età di sette anni. Prima di cimentarsi nel mondo della musica, Carla ha intrapreso una carriera da modella durata fino al 1997.

 

Carla Bruni (Instagram)

Sulle passerelle ha mostrato fascino ed eleganza, doti che ancora oggi gli vengono riconosciute. Nel corso della sua carriera ha lavorato anche come attrice, recitando in alcune pellicole come ad esempio “Paparazzi” di Neri Parenti e “Midnight in Paris”, diretta niente poco di meno che dal grande Woody Allen.

A renderla ancora più famosa sia in Francia che in Italia è stato senza dubbio il suo matrimonio con Nicolas Sarkozy, ex premier della Repubblica transalpina. La coppia è convolata a nozze nel 2008. Circa tre anni dopo è venuta al mondo loro figlia Giulia, che per la Bruni e suo marito è la più grande gioia della loro vita. In precedenza la cinquantatreenne piemontese ha avuto anche un altro bambino, Aurelien, nato dalla sua relazione sentimentale con il filosofo e conduttore televisivo Raphael Enthoven.

Leggi qui -> Monica Bellucci, il triste retroscena dal medico: “Un carcinoma microscopico al polmone”

Leggi qui -> Adriano Celentano, il dramma distruttivo: la dura malattia del figlio

La struggente confessione di Carla Bruni

Si è spesso parlato del rapporto tra Carla e l’Italia, sua nazione di origine. A causa di alcune sue dichiarazioni del passato infatti, vari politici nostrani hanno espresso delle forti critiche al suo indirizzo.

Tuttavia la Bruni fa spesso ritorno nel Bel Paese, come ha fatto ad esempio in occasione di un’intervista concessa ai microfoni del programma condotto da Silvia Toffanin sulle frequenze di Canale 5, Verissimo. Qui ha parlato della sua famiglia, approfondendo in particolare il ricordo del suo compianto fratello Virginio.

Carla Bruni (Instagram)

“Mio fratello è morto dopo una lunga battaglia contro una malattia gravissima, l’AIDS. Io ero molto preoccupata anche per mia madre perché non posso immaginare una cosa peggiore di perdere un figlio”, il pensiero strappalacrime della moglie di Sarkozy.

Dopo aver affermato che un dolore del genere non passa mai, ha svelato un ultimo aneddoto personale: “C’è una canzone nel mio disco che è per lui, “Ciao marinaio”, perché lui amava molto il mare, la barca. È una canzone che ho difficoltà a cantare perché mi emoziono troppo, soprattutto se nel pubblico c’è mia madre. Sono stata attenta a non sbilanciarmi troppo nel racconto perché lui era molto pudico e riservato”, ha chiosato Carla in un mix di commozione e dolcezza.