Giorgio Armani, la drammatica morte del compagno: quella maledetta malattia

Il celebre imprenditore italiano ha subito la drammatica morte del compagno, causata purtroppo da una brutta malattia

Diversi anni orsono Giorgio Armani è stato devastato dalla scomparsa di una delle persone più importanti in assoluto della sua intera esistenza. La vita del suo compagno è stata strappata dall’arrivo di una malattia che non ha dato scampo all’uomo tanto vicino al noto imprenditore nato a Piacenza.

 

Giorgio Armani (Instagram)

Quest’ultimo è stato comunque in grado di andare avanti e di continuare la sua ascesa verso i piani alti del mondo della moda, consolidandosi tra gli stilisti più influenti dell’intero pianeta. Il suo nome è una garanzia di stile ed eleganza, anche se poi il brand di cui è proprietario opera in diversi settori e non soltanto in quello, appunto, dell’alta moda.

Il marchio “Armani” è stato fondato nel 1975 da Giorgio e dalla persona di cui vi stiamo parlando quest’oggi, deceduta prematuramente il giorno prima di Ferragosto del 1985 a Milano all’età di quaranta anni.

Leggi qui -> Maria De Filippi, prima della tv voleva fare altro: il suo “fallimento” | Ecco di cosa si tratta

Leggi qui -> Viola Valentino, il dramma del brutto male che l’ha colpita: “Bisogna operare d’urgenza”

Il lutto che ha distrutto nel profondo Giorgio Armani

Il nome del compianto compagno di Armani corrisponde a quello di Sergio Galeotti, co-fondatore della grande azienda made in Italy. Durante il corso di un’intervista rilasciata sulle pagine di “Vanity Fair”, lo stilista ha voluto ricordare l’importanza del suo braccio destro.

Innanzitutto ha rivelato che in principio lo vedeva quasi come un figlio, anche in virtù della differenza di età tra i due, tuttavia il suo sentimento si è trasformato con il tempo, evolvendosi in qualcosa di molto più profondo, tanto da affermare che definirlo “amore” sarebbe addirittura riduttivo.

Giorgio Armani (Instagram)

Nel proseguo delle sue parole Giorgio ha manifestato a chiare lettere tutto ciò che provava per il suo carissimo Sergio: “Tutto quello che ho fatto nel lavoro l’ho fatto per Sergio. E Sergio ha fatto tutto per me”, il messaggio straziante dell’imprenditore oggi ottantasettenne.

Insieme hanno collaborato assiduamente fino a raggiungere le vette più alte del settore in cui opera ancora tutt’oggi la società di Armani, ma il loro rapporto non era limitato al lavoro. Galeotti, infatti, è stato vicino al suo compagno anche nei momenti più difficili e delicati a livello personale, al punto che a distanza di molti anni dalla sua scomparsa lo stilista ancora fatica ad accettare una realtà tanto dolorosa e devastante.