Simona Ventura, la grave malattia in famiglia: “Rischio di ischemie e di altre gravi conseguenze su cuore e cervello”

Simona Ventura sta affrontando un periodo durissimo a causa della malattia di una persona a lei estremamente cara

Lo scorso anno è stata diagnosticata una malattia ad un membro della famiglia della Ventura, che nel mentre si appresta ad intraprendere una nuova avventura televisiva.

 

Simona Ventura (Instagram)

Domenica 19 settembre infatti, lei insieme alla sua collega Paola Perego saranno alla guida di “Citofonare Rai 2”. Si tratta del debutto assoluto di questa trasmissione, la quale verrà inserita nella fascia mattutina del secondo canale della tv di Stato. Inizialmente la conduzione era stata assegnata alla showgirl nata a Monza, con la possibilità di decidere il nome di un partner. La sua scelta è ricaduta proprio su Super Simo, in virtù dell’ottimo rapporto che si è venuto a creare tra le due negli ultimi tempi.

La Ventura dovrà dunque dividersi tra lavoro e famiglia, dove una situazione la sta tenendo in forte apprensione. Andiamo a scoprire insieme ulteriori dettagli sul momento tanto delicato e complesso che sta passando.

Leggi qui -> Maria De Filippi, prima della tv voleva fare altro: il suo “fallimento” | Ecco di cosa si tratta

Leggi qui -> Ilary Blasi, la grande paura per il figlio: la denuncia in pubblico

Simona Ventura e la grave malattia

Ad esser vittima della malattia di cui abbiamo parlato in precedenza è il suo compagno Giovanni Terzi, figlio di Antonio, vicedirettore del “Corriere della Sera”. Il nome della patologia in questione è dermatomiosite amiopatica, a causa della quale il giornalista ha già perso sua madre. Durante un’intervista pubblicata sulle pagine del settimanale “DiPiù”, l’uomo ha svelato la gravità della situazione.

“La malattia mi limita molto: la mia capacità di respirare è quasi dimezzata rispetto a prima. Ho sempre troppo poco ossigeno nel sangue e questo mi espone costantemente al rischio di ischemie e di altre gravi conseguenze su cuore e cervello“, la confessione scioccante del compagno di Simona Ventura.

Simona Ventura e Giovanni Terzi (Instagram)

L’arrivo di questo grave problema risale all’inverno del 2020 quando, durante una passeggiata in montagna, Giovanni si è trovato inaspettatamente a corto di fiato. Attualmente sta seguendo una terapia sperimentale, anche se non esiste una vera e propria cura, piuttosto si può cercare di fermare il progresso di questa malattia, come confermato dallo stesso Terzi.

“È una malattia da cui non si può guarire: posso sperare soltanto di impedirle di peggiorare. Mi può costare la vita da un momento all’altro. La soluzione definitiva sarebbe il trapianto di entrambi i polmoni. Se prendessi di nuovo il Covid non ce la farei”, ha chiosato il giornalista che ha già contratto il virus alcuni mesi fa, per fortuna senza conseguenze troppo gravi.