Teo Teocoli, la rivelazione sul consumo di droga: “La roba che circolava”

Teo Teocoli si è reso artefice di una rivelazione riguardante il consumo di droga. Andiamo a conoscere quali sono state le sue parole

Per il noto comico italiano il successo è arrivato negli anni settanta, quando ha debuttato come cabarettista al “Derby”, storico locale del capoluogo lombardo. Prima di dedicarsi all’intrattenimento ha provato a sfondare tramite la musica, capendo solo successivamente quale fosse la sua reale vocazione.

 

Teo Teocoli (Instagram)

Di recente Teocoli ha annunciato la sua probabile partecipazione alla prossima stagione del programma a sfondo comico targato Mediaset “Zelig”, dove sarà al fianco di Claudio Bisio e di Vanessa Incontrada. Con questa confessione il settantaseienne ha spento le voci relative ad una sua presenza nella trasmissione Rai “La Domenica Sportiva”.

In passato ha preso parte a diversi format a tema calcistico, anche in virtù della sua fede milanista. Tra questi spiccano “Quelli che il calcio”, “Pressing” e “Mai dire Gol”, dove si è cimentato in una vasta serie di imitazioni di personaggi come Adriano Galliani, Franco Sensi, Cesare Maldini, Massimo Moratti e tanti altri ancora.

Leggi qui -> Ricordate Melita Toniolo, bellezza tutta italiana dei primi anni 2000? Ecco cosa fa oggi

Leggi qui -> Avete visto dove vive Belen Rodriguez? Casa sua è un sogno a occhi aperti

Teo Teocoli ed il rapporto con la droga

Nel corso di un’intervista concessa al “Corriere della Sera”, Teo ha rivelato di aver vissuto dei momenti alquanto complicati in passato. A sostenerlo fortemente è stata la sua famiglia: “Ho ritrovato la mia serenità grazie a quattro donne speciali, mia moglie Elena e le mie figlie Anna, Chiara e Paola che m’hanno cosparso di zucchero”.

La sua infanzia non è stata delle più felici, anche a causa degli sfottò ricevuti da parte dei compagni quando si è trasferito a Milano. In quel periodo la mamma lavorava in sartoria, mentre il padre non era quasi mai a casa. Tuttavia ha confessato che da un lato era meglio così, in quanto il genitore lo picchiava spesso quando era di ritorno.

Teo Teocoli (Instagram)

Nella parte conclusiva ha parlato invece del suo rapporto con la droga. Dopo aver ammesso di aver fumato diversi spinelli, il più bello dei quali insieme a Franco Califano a seguito della storica partita Italia-Germania terminata 4 a 3 per gli azzurri, il comico ha toccato il tema legato alla cocaina: “La prima pista ci ho starnutito su come Woody Allen in ‘Io e Annie’ e m’hanno guardato storto. Poi ho imparato a non starnutire ma dire che m’abbia preso seriamente sarebbe una bugia. Fra l’altro la roba che circolava era meno pericolosa di quella di oggi”.