Patty Pravo, l’amata confessione sulla malattia: “In uno stato di incoscienza”

Patty Bravo si fa avanti con un’amata confessione sulla malattia che sta attraversando: “In uno stato di incoscienza”. 

Artista che ha fatto la storia della musica italiana, una vera icona per le generazioni passate che di lei hanno apprezzato la professionalità e soprattutto una grande bravura interpretativa. Patty Bravo possiamo tranquillamente dire che ha rappresentato per l’Italia una ventata d’aria fresca che ha cambiato anche il modo di fare musica.

patty bravo (web source)
patty bravo (web source)

Durante l’arco della lunga vita, sono stati attraversati anche momenti molto difficili. Uno di questi riguarda una particolare malattia subdola che l’ha colpita fin dentro l’animo. Questa infatti le ha addirittura tolto la gioia di vivere, un sentimento che naturalmente nessuno si augura mai di vivere. Scopriamo insieme e nel dettaglio cosa le è accaduto e cosa quotidianamente vive.

Ecco cosa accaduto alla rinomata artista

Lei è sempre stata un’artista camaleontica e carismatica, parliamo di una donna forte e soprattutto che possiamo definire coraggiosa. Non bisogna però dimenticare che nel passato ha attraversato dei momenti bui, questi che possiamo definire legati a una malattia terribile, spesso sottovalutata.

Una vita vissuta tra alti e bassi, dove è stata anche caratterizzata da un periodo di profonda depressione, caratterizzato da attacchi di panico e momenti di ansia. Mi si è chiusa la gola, non riuscivo più a respirare. Non capivo niente, ero in uno stato di totale incoscienza”: questo quanto raccontato in avvio.

Leggi anche —> Marco Carta, la malattia che poteva ucciderlo: “Tra l’ombelico e lo sterno c’era una macchia gigantesca”

Approfondisci anche —-> Luciano Ligabue, la confessione straziante: “Ho perso 3 figli”

Leggi anche -> Simona Ventura al veleno, scontro tra due conduttrici : “Tra le due preferisco la pizza”

Una situazione paradossale per Patty Bravo

patty bravo (web source)
patty bravo (web source)

Mi sono detta: Basta, è finita. Ho creduto di morire. Non dormivo più, i farmaci erano come acqua, le notti interminabili, a fissare il soffitto credendo di impazzire. La sera salivo sul palco divorata dalla stanchezza e dall’ansia”: ha così continuato Patty Bravo.

“Mi sono chiusa in camera, al buio, i telefoni spenti. Ho passato giorni interi stesa a letto, senza pensare né parlare, senza riuscire a piangere o a toccare cibo”: così per un lungo periodo ha detto addio alla musica e ai concerti. La malattia l’ha accompagnata per diverso tempo, finché ha deciso di alzarsi e riprendere in mano la sua vita.

Una scelta coraggiosa e che l’ha motivata ad andare avanti e soprattutto a mettersi alle spalle un periodo che possiamo definire negativo con assoluta certezza.