Mika, dal dramma della guerra al brutto male: “Un cancro al cervello”

Il noto cantante nato nella capitale del Libano ha vissuto diversi drammi estremamente dolorosi nel corso della sua vita

Prima di approdare nel mondo dello spettacolo attraverso la musica, Mika ha dovuto lottare con tutte le sue forze per uscire da una situazione alquanto difficile all’epoca della sua infanzia. Quando ha compiuto il suo primo anno di vita infatti, lui e la sua famiglia si sono trasferiti da Beirut a Parigi per fuggire dalla guerra civile libanese, terminata poi soltanto nel 1990.

 

Mika (Instagram)

Subito dopo il padre è stato preso come ostaggio in Kuwait nell’ambasciata americana, dove vi è rimasto per circa sette mesi. Una volta rilasciato però, l’uomo non era più quello di prima, tanto che lo stesso artista ha affermato che quel periodo ha cambiato drasticamente la personalità del suo genitore.

Questo evento ha coinciso anche con una grave crisi economica della sua famiglia, a causa della quale si è spostato spesso in giro per il mondo, vivendo anche a Londra e negli Stati Uniti. Proprio grazie a tutti questi spostamenti però, Mika al giorno d’oggi è in grado di parlare fluentemente diverse lingue, tra cui naturalmente l’inglese, il libanese, il francese e anche l’italiano.

Leggi qui -> Ylenia Carrisi, dopo 27 anni è Romina Power a fare una rivelazione: ecco cosa è successo

Leggi qui -> Giorgio Panariello, la malattia he l’ha colpito: “una cosa piuttosto seria”

La comparsa del brutto male

Purtroppo però, le avversità che si è trovato a fronteggiare il talentuoso cantante non finiscono qui. Meno di un anno fa infatti, ha pianto la morte di sua madre, la quale è uscita sconfitta da una durissima lotta contro il cancro al cervello.

Ad annunciare l’arrivo della malattia ci aveva pensato lo stesso Mika, il quale si era giustificato per il suo “silenzio radiofonico” attraverso un lungo post caricato sui suoi canali social. Lo stesso discorso vale anche per i suoi impegni televisivi che sono saltati, tanto che quando gli è pervenuta la tragica notizia ha abbandonato di corsa lo studio in cui avvengono le registrazioni di “Domenica In”.

Mika (Instagram)

“Mia madre sta combattendo un cancro al cervello aggressivo, con il passare dei giorni le sue condizioni sono peggiorate, ci hanno detto di prepararci al peggio”, queste le parole pronunciate dall’artista poco tempo prima della dipartita della mamma. In un’intervista post morte invece, il trentottenne libanese ha dichiarato che la donna era molto orgogliosa di lui e di ciò che è stato in grado di realizzare, anche per merito della spinta che lei ha fornito a suo figlio, spronandolo continuamente ad impegnarsi per raggiungere i suoi sogni.